Stay Social

Seguici su:

in evidenza

[vc_row css_animation="" row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern"][vc_column width="2/3"][vc_facebook][vc_separator type="normal" color="#880024" thickness="3" up="20" down="20"][vc_column_text]Dietro la città vetrina c’è la città di chi soffre e resiste. Per una lista di Potere al popolo! alle amministrative del 2019. Firenze potrebbe benissimo finire in un romanzo di Calvino. È ormai una città dai due volti, uno è quello ben visibile della città vetrina, delle code affollate di turisti, degli airbnb, dei ristoranti e degli alberghi. L’altra è quella in cui ci è dato di vivere: la città degli sfratti, delle privatizzazioni e del lavoro sottopagato, la città in cui la miseria ha un altro nome:...

[vc_row css_animation="" row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern"][vc_column width="2/3"][vc_facebook][vc_separator type="normal" color="#880024" thickness="3" up="20" down="20"][vc_column_text]Stamattina, 16 gennaio 2019, nella regione di Girona (Catalogna) alcuni sindaci e alcuni attivisti della sinistra indipendentista si sono svegliati con uomini incappucciati della Polizia Nazionale Spagnola (PNE) alle loro porte. Ignasi Sabater e Dani Cornellà, entrambi della CUP e rispettivamente sindaci di Verges e di Celrà, e altri nove militanti, tra cui appartenenti ai CDR (Comitati in Difesa della Repubblica) sono stati arrestati. L’operazione è stata condotta dalla PNE senza alcun mandato giudiziario del Tribunal Superior de Justícia de Cataluña. L’accusa è di presunti “disordini pubblici”...

[vc_row css_animation="" row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern"][vc_column width="2/3"][vc_facebook][vc_separator type="normal" color="#880024" thickness="3" up="20" down="20"][vc_column_text]Ma solo a noi sembra di assistere da giorni a un vero e proprio delirio mediatico e politico? Tutti i problemi del nostro paese, il poco stipendio e la precarietà, gli ospedali e i trasporti che non funzionano, tutto quello che ci interessa perché riguarda la nostra vita e i nostri bisogni, scompare di fronte all’arresto di Cesare Battisti. Battisti, di cui tantissimi sanno poco e niente, viene trasformato nel mostro che deve catalizzare l’attenzione pubblica: si fanno dirette sui TG, all’arrivo all’aeroporto si mettono i cecchini sui...

[vc_row css_animation="" row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern"][vc_column width="2/3"][vc_facebook][vc_separator type="normal" color="#880024" thickness="3" up="20" down="20"][vc_column_text]Risultati delle votazioni degli aderenti di Potere al Popolo in merito alla partecipazione alle elezioni europee, all’elezione dei Portavoce e all’elezione della Commissione di Garanzia Europee 2019 Partecipare alle Elezioni Europee 2019? Votanti: 1414 . SÌ: bisogna presentarsi alla prossime elezioni EUROPEE: 1041 approvazioni (il 73%) . NO: non bisogna presentarsi alle prossime elezioni EUROPEE: 279 approvazioni (il 19%) Attenzione: La somma delle percentuali non coincide con il 100% perché per come è strutturata la piattaforma online consente di votare più opzioni. Una delle due proposte (SÌ: bisogna presentarsi alla prossime elezioni EUROPEE) supera...

[vc_row css_animation="" row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern"][vc_column width="2/3"][vc_facebook][vc_separator type="normal" color="#880024" thickness="3" up="20" down="20"][vc_column_text]Oggi si è chiusa la consultazione delle aderenti e degli aderenti di Potere al Popolo! in merito alla prossima tornata delle Europee. La grande maggioranza dei votanti (73%) si è espressa per partecipare alla competizione. Dunque Potere al Popolo sarà presente alle elezioni. In merito al come partecipare, due sono state le opzioni maggiormente votate. La prima è risultata essere “Andare alle elezioni con il proprio simbolo e programma” (55%), la seconda invece “Verificare se sui contenuti sono possibili convergenze con altre forze sociali e politiche (collettivi, associazioni,...

È arrivata qualche giorno fa la notizia delle condanne comminate alle compagne e ai compagni del Vittoria e del S.I.Cobas, per fatti inerenti ai picchetti durante uno sciopero alla DHL di Settala nel 2015. Da parte nostra c’è tutta la solidarietà e il sostegno nei loro confronti. Riprendiamo qui di seguito il comunicato pubblicato dal CSA Vittoria. Si tratta di condanne (veloci e severe) che colpiscono sindacalisti e attivisti che da più di un decennio sono promotori di un forte movimento di rivendicazioni lavorative nel campo della logistica che ha portato a ottenere miglioramenti significativi nelle condizioni di lavoro, nella limitazione...

[vc_row css_animation="" row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern"][vc_column width="2/3"][vc_facebook][vc_separator type="normal" color="#880024" thickness="3" up="20" down="20"][vc_column_text]Da settimane ormai si parla dell'istituzione di una Scuola Normale a Napoli, prevista dal governo in questa nuova finanziaria. Il Movimento 5 Stelle - che a Sud e in particolare a Napoli ha fatto il pieno dei voti - ha dato massimo risalto a questa iniziativa, che doveva servire, nella sua propaganda, a dimostrare che questo governo non è a trazione Lega (Nord). I facili entusiasmi, però, sono stati subito gelati dal sindaco leghista di Pisa Conti, un loro alleato di Governo, contrario alla realizzazione della scuola perché...

Vi presentiamo qui sotto il testo della manifestazione indetta da più di 30 associazioni, collettivi e sindacati contro le politiche migratorie razziste e xenofobe del governo di estrema destra composto da NVA (nazionalisti fiamminghi) e MR (liberali francofoni), che si terra il 12 gennaio 2019 a Bruxelles. La manifestazione è stata indetta prima della crisi che il governo federale ha subito e che ha visto l'uscita dell'NvA dalla maggioranza, proprio sulla firma del patto internazionale sulle migrazioni di Marrakech. Nonostante i nazionalisti siano usciti dal governo, le stesse politiche razziste di divisione dei lavoratori sono applicate dal governo ora in...

[vc_row css_animation="" row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern"][vc_column width="2/3"][vc_facebook][vc_separator type="normal" color="#880024" thickness="3" up="20" down="20"][vc_column_text]In queste settimane Potere al Popolo ha ricevuto diversi inviti alla discussione politica rispetto alle imminenti elezioni europee. Dal Pci a Dema, fino a varie associazioni e movimenti, il confronto si è aperto per condividere con tutte le forze antiliberiste i processi e le posizioni attualmente in elaborazione. Abbiamo accettato questi inviti perché Potere al Popolo è un movimento sociale e politico nato per aprire dibattito sulle pratiche di lotta, sulle analisi di merito e sulla costruzione di un metodo alternativo ai processi costituenti dei soliti cartelli elettorali....

Oggi, 10 gennaio 2019, è una giornata chiave per il Venezuela, per il continente americano e anche per noi. È il giorno in cui Maduro si insedia alla presidenza del Venezuela per il suo secondo mandato. Lo fa perché lo scorso 20 maggio ha vinto le elezioni presidenziali, conquistando il 67% delle preferenze. Perché le ha vinte? Perché ancora una volta la strategia, il discorso e l'unità del chavismo sono state superiori a quelle della destra. All'epoca i principali partiti della destra non si candidarono, boicottando il voto dietro suggerimento statunitense. Perché? Per fare quello che stanno facendo in queste ore: non...

X