LazioNewsRegioniTerritori

[ROMA] GRAVE ATTACCO AL DIRITTO DI SCIOPERO CONTRO I LAVORATORI E LE LAVORATRICI AEC!

Vi abbiamo raccontato, in questi due anni, le terribili condizioni di precarietà degli operatori e delle operatrici sociali che si occupano di assistenza ai bambini con disabilità nelle scuole di Roma. La battaglia per internalizzare questo servizio è finalmente arrivata alle battute conclusive: dopo la raccolta di 12.000 firme, e il voto favorevole di 6 municipi alla delibera di iniziativa…
Read more
NewsTavoli tematiciTavolo scuola universita ricerca

Scuola: Epic Fail al Ministero, le piazze si riempiono

Oggi doveva essere il giorno della pubblicazione delle Graduatorie Provinciali per le Supplenze e dell’avvio delle nomine annuali. E’ stato invece il giorno del caos e le piazze sono tornate a riempirsi, finalmente.L’osannata digitalizzazione delle nuove graduatorie GPS avrebbe dovuto “consentire nomine più rapide” per le supplenze annuali. Sta, invece, mostrando grosse falle.
Read more
Newstavolo lavoro

Sciopero nazionale Poste Italiane: le loro ragioni

Potere al Popolo! sostiene lo sciopero nazionale per tutta la giornata del 4 giugno dei dipendenti di Poste Italiane. Sciopero nazionale dei dipendenti di Poste Italiane. Perché? I motivi sono tanti ma qui ne vogliamo elencare solo qualcuno. Nella fase più acuta…
EsteroNewsTerritori

MST del Brasile, Vía Campesina e ALBA Movimientos a sostegno dello sciopero dei braccianti del 21 maggio!

Non poteva esserci solidarietà più bella, alla vigilia dello sciopero del 21 maggio, di quella che viene da João Pedro Stedile, leader del MST (Movimento Sem Terra) del Brasile, probabilmente il più importante movimento contadino dell’emisfero occidentale; dell’organizzazione internazionale Vía Campesina e di ALBA Movimientos, che riunisce i principali movimenti popolari…
Read more
NewsRegioniTavoli tematicitavolo lavoroTerritoriVeneto

"QUI NON SI RESPIRA": OGGI SCIOPERO SPONTANEO ALLA ELECTROLUX!

A Susegana c’è uno degli stabilimenti più grandi del veneto. I lavoratori, costretti a stare in fabbrica con le mascherine per le norme anti-covid, avevano chiesto nei giorni scorsi di poter avere qualche pausa in più per rifiatare. Le mascherine e le altissime temperature dello stabilimento rendono difficoltosa la respirazione. Niente pause, ha risposto l’azienda: si deve…
Read more