Stay Social

Seguici su:

Comunicati Stampa

[vc_row css_animation="" row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern"][vc_column width="2/3"][vc_facebook type="box_count"][vc_separator type="normal" color="#820024" thickness="3" up="20" down="20"][vc_column_text css=".vc_custom_1529082226837{margin-top: 20px !important;margin-bottom: 20px !important;}"]Le ragioni che ci hanno spinto ad aderire e a partecipare alla manifestazione di domani ce le spiega chiaramente Viola Carofalo in questo video. D'altronde, quando mesi fa abbiamo deciso di organizzarci e di impegnarci in questo progetto, in questa giovane esperienza che è Potere al Popolo l'abbiamo fatto proprio partendo dal presupposto che, per cambiare questo paese, bisogna ripartire dagli ultimi, dagli esclusi, dagli sfruttati. Quello di domani sarà un momento importante. Sarà la prima risposta che daremo ad un governo che...

[vc_row css_animation="" row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern"][vc_column width="2/3"][vc_facebook type="box_count"][vc_separator type="normal" color="#820024" thickness="3" up="20" down="20"][vc_column_text css=".vc_custom_1528041973984{margin-top: 20px !important;margin-bottom: 20px !important;}"] Sosteniamo lo sciopero di domani proclamato dall'USB. Restiamo Umani" "VENGHINO SIGNORI, VENGHINO! Qui si spara al nero un centesimo al colpo! Hanno ammazzato uno di noi. Un bracciante, uno che si spezzava la schiena nei campi, sotto il sole, senza diritti. Hanno ammazzato un lavoratore, uno che stava sempre in prima fila per i diritti con l' Unione Sindacale Di Base. Uno giovane, nemmeno 30 anni, tutta la vita davanti. Nessuno lo dirà. La sentenza è già stata scritta: hanno sparato a un...

[vc_row css_animation="" row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern"][vc_column width="2/3"][vc_facebook type="box_count"][vc_separator type="normal" color="#820024" thickness="3" up="20" down="20"][vc_column_text css=".vc_custom_1527670783483{margin-top: 20px !important;margin-bottom: 20px !important;}"] 16 Giugno Manifestazione Nazionale a Roma [/vc_column_text][vc_column_text css=".vc_custom_1527670799954{margin-top: 20px !important;margin-bottom: 20px !important;}"]"Le affermazioni disinvolte del commissario europeo Oettinger sono un gravissimo attacco alla tenuta democratica del paese. Veramente immaginiamo che qualcuno in nome dei mercati possa indirizzare il voto degli Italiani? Cosa rimane dei diritti democratici in questo paese? Caro Oettinger, gli italiani - non quelli amici tuoi, ma i lavoratori, i giovani, gli sfruttati, i precari, quelli che vorrebbero andare in pensione e non possono - insegneranno ai mercati a stare al...

[vc_row css_animation="" row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern"][vc_column width="2/3"][vc_facebook type="box_count"][vc_separator type="normal" color="#820024" thickness="3" up="20" down="20"][vc_tabs style="vertical_left"][vc_tab title="Italiano" tab_id="aec62933-a47a-1"][vc_column_text css=".vc_custom_1527517456232{margin-top: 20px !important;margin-bottom: 20px !important;}"] Il presidente Mattarella si è reso responsabile di una grave crisi istituzionale, pur di non accettare come Ministro dell’economia Paolo Savona, considerato “euroscettico” e dunque non compatibile con i diktat dell’Unione Europea. Mattarella ha ammesso di non aver accettato Savona perché sgradito “ai mercati”, temendo “un segnale di allarme o di fiducia per i mercati”. La volontà dei mercati ha prevalso su quella dei cittadini. Piegandosi ai diktat della Bce e del Fmi, Mattarella dà l’incarico a Cottarelli, diretto rappresentante...

[vc_row css_animation="" row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern"][vc_column width="2/3"][vc_facebook type="box_count"][vc_separator type="normal" color="#820024" thickness="3" up="20" down="20"][vc_column_text css=".vc_custom_1527345382696{margin-top: 20px !important;}" el_class=".listacandidati"] Una straordinaria partecipazione di 1000 persone provenienti da tutta Italia ha inaugurato il primo giorno della 4a assemblea di Potere al Popolo!. Durante la prima parte della giornata, divisi in tre partecipatissimi tavoli (in allegato le foto) si è discusso di come far partire la campagna di adesione nazionale che permetterà di iscriversi a Potere al Popolo!, partecipare alle assemblee e a una piattaforma online su cui sarà possibile votare ed esprimersi, per riuscire a garantire un'ampia partecipazione orizzontale e democratica ai processi decisionali; della centralità delle assemblee territoriali, aperte...

[vc_row css_animation="" row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern"][vc_column width="2/3"][vc_facebook type="box_count"][vc_separator type="normal" color="#820024" thickness="3" up="20" down="20"][vc_column_text css=".vc_custom_1527154188174{margin-top: 20px !important;}" el_class=".listacandidati"] Il 25 maggio 2018 l’Irlanda si recherà alle urne per decidere se abrogare un emendamento della Costituzione che nega l’autodeterminazione delle donne  ad una maternità consapevole. Le donne irlandesi sono costrette a recarsi in Inghilterra per l’assistenza sanitaria qualora decidano di interrompere una gravidanza. I Paesi che hanno una legislazione restrittiva sull’aborto sono tre in tutta l’Unione Europea: Irlanda, Malta e Polonia. Negli altri Paesi, come in Italia, nonostante la legislazione consenta alle donne di avere assistenza sanitaria, di fatto l’interruzione volontaria subisce la...

[vc_row css_animation="" row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern"][vc_column width="2/3"][vc_facebook type="box_count"][vc_separator type="normal" color="#820024" thickness="3" up="20" down="20"][vc_column_text css=".vc_custom_1527077058123{margin-top: 20px !important;}" el_class=".listacandidati"]di Giorgio Cremaschi[/vc_column_text][vc_column_text css=".vc_custom_1527077085714{margin-top: 20px !important;}" el_class=".listacandidati"] Potere al Popolo è stata presente al processo elettorale in Venezuela e ha potuto direttamente verificare la assoluta correttezza, trasparenza, garanzia di segretezza del voto. [/vc_column_text][vc_column_text css=".vc_custom_1527077132952{margin-top: 20px !important;}" el_class=".listacandidati"] Un voto sviluppatosi in assoluta tranquillità senza alcuna pressione verso  gli elettori, se non quella esercitata in alcune realtà per l'astensione. Tutti gli osservatori internazionali presenti e il mediatore internazionale Zapatero hanno riconosciuto la correttezza del voto, che per altro si è svolto con le stesse modalità del...

[vc_row css_animation="" row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern"][vc_column width="2/3"][vc_facebook type="box_count"][vc_separator type="normal" color="#820024" thickness="3" up="20" down="20"][vc_column_text css=".vc_custom_1526636980416{margin-top: 20px !important;}" el_class=".listacandidati"]Potere al Popolo condivide e rilancia l’appello affinchè il Giro d’Italia venga sospeso per lutto almeno un giorno come dovuto atto di riparazione verso il popolo palestinese. In tutte le tappe svolte finora dall'8 maggio il Giro d'Italia partito da Israele è stato contestato nel nome di Gaza e dei diritti negati della Palestina. Il Giro della vergogna, complice degli oppressori e dell’apartheid israeliano contro il popolo palestinese, ha già sentito e dovrà sentire lungo tutte le tappe la voce del popolo palestinese...

[vc_row css_animation="" row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern"][vc_column width="2/3"][vc_facebook type="box_count"][vc_separator type="normal" color="#820024" thickness="3" up="20" down="20"][vc_column_text css=".vc_custom_1526306797863{margin-top: 20px !important;}"] Basta provocazioni dello stato Israeliano e degli Usa. Fermiamo subito la strage di Palestinesi! [/vc_column_text][vc_column_text css=".vc_custom_1526378553821{margin-top: 20px !important;}" el_class=".materiali"] Oggi l’ambasciata USA sarà ufficialmente trasferita a Gerusalemme.  Dalla fine di Marzo sono 40 le vittime, tutte palestinesi, ammazzate dalle forze militari israeliane. Il governo Netanyahu, forte del sostegno degli USA di Trump e coccolato dal silenzio pressocchè totale della comunità internazionale, non ha esitato nell'ordinare vere e proprie esecuzioni sommarie di uomini e donne colpevoli semplicemente di manifestare per essere liberi nella propria terra. Non fanno eccezione le...

X