Presentazione e obiettivi del tavolo

Il Tavolo di Lavoro sulla Scuola è nato all’indomani della nascita di Potere al Popolo, individuando nel mondo dell’Istruzione un nodo strategico e una pluralità di soggetti (studenti, lavoratori) coi quali strutturare il nostro progetto politico-culturale.

Lavorare sulla Scuola significa intervenire nei luoghi di elaborazione del senso comune e sulle prospettive future di milioni di giovani. Per questo l’abbiamo voluta definire un laboratorio della trasformazione sociale.

Il tavolo ha al suo attivo un’Assemblea Nazionale (Torino 10-11 Novembre 2018), diverse iniziative di approfondimento e mobilitazione, e presto pubblicherà un documento nazionale incentrato sui seguenti punti:

1 – L’«Europa della conoscenza»: il nostro vero nemico

2 – Dalla critica delle competenze alla didattica dell’autodeterminazione

3 – Le nuove frontiere dello sfruttamento: l’Alternanza scuola lavoro

4 – Governare la crisi: sorvegliare, militarizzare e punire (dentro le scuole)

5 – Condizione giuridica e funzione sociale: il contratto nazionale e il progetto di regionalizzazione dell’istruzione

6 – Per una scuola dell’emancipazione: apprendere, comprendere e agire i saperi

[Lucca] Lettera per una scuola solo in presenza a settembre

AL MINISTERO DELL’ISTRUZIONE ALL’UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE DELLA TOSCANA ALL’UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI LUCCA AI DIRIGENTI SCOLASTICI DELLA PROVINCIA DI LUCCA ALLA GIUNTA E AL CONSIGLIO REGIONALE DELLA REGIONE TOSCANA AL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI LUCCA...

La scuola si-cura non si chiude!

A meno di un mese dalla conclusione delle – già sospese – attività didattiche, Potere al Popolo ribadisce il carattere di emergenzialità della DAD e la sua inapplicabilità nei contesti ordinari: l’unico modo possibile di…

Il futuro della scuola? Decide Andrea Gavosto

Il futuro della scuola lo decide Andrea Gavosto. Così pare a chi, cercando notizie sulla scuola in questi giorni, si imbatte continuamente nel suo nome Chi è? Direttore della Fondazione Agnelli, è l’incarnazione fisica del...

Ministra Azzolina, la scuola non è un’azienda. L’istruzione sia pubblica e laica

Il Ministero dell’Istruzione, non più pubblica ma confessionale, ha una dotazione organica di migliaia di persone impiegate. Il personale a tempo indeterminato in servizio in quel Ministero, articolato per aree professionali, assegnato agli uffici di…

La scuola distante: inchiesta collettiva sulla Didattica a Distanza

La scuola distante è la Didattica a Distanza ai tempi del coronavirus. Adottata per la pandemia, rischia di restare, forse anche oltre il necessario. Noi docenti abbiamo mostrato una grande, forse inaspettata capacità di adattamento....

[SCUOLA] Solidarietà ad Andrea Scano! No agli “abusi a distanza”!

Le compagne ed i compagni di Potere al Popolo esprimono la propria solidarietà nei confronti di Andrea Scano, maestro di una scuola primaria di Cagliari che, per la quarta volta nell’ultimo anno, si trova a…

Decreto scuola: un primo commento

A ormai un mese dall’effettiva chiusura delle scuole di ogni ordine e grado su tutto il territorio nazionale e dalla sospensione delle attività didattiche in presenza, il MIUR ha partorito il decreto che sancisce le…

[NAPOLI] NESSUN ABUSO IN NOME DELL’EMERGENZA: LA LIBERTA’ D’INSEGNAMENTO NON SI TOCCA!

Dall’inizio dell’emergenza coronavirus, i docenti hanno mostrato grande generosità, senso del dovere ed impegno. Di fronte avevano: • indicazioni contraddittorie • dirigenti scolastici spesso (non sempre) impreparati e avvezzi a scavalcare ogni regola • confusione...

[Torino] Lettera da un’insegnante: la scuola ai tempi del coronavirus

Riceviamo e pubblichiamo molto volentieri la riflessione di una insegnante alle prese con la scuola ai tempi del Coronavirus Nella vita non ho sempre fatto l’insegnante. La mia prima relazione didattica è stata con una…

Potere al popolo sostiene le lavoratrici e i lavoratori della scuola e manifesta con loro

Venerdi 14 Febbraio saremo in piazza insieme alle lavoratrici e ai lavoratori precari della scuola per denunciare che “24 mila non bastano!”. Per il concorso della scuola secondaria sono stati messi a bando solo 24.000...

Una copertina per il MIUR

"Istruzione, no estinzione" è lo slogan sbandierato dal Ministero dell'Istruzione in adesione allo sciopero climatico. Eppure l'estinzione del sistema di istruzione è quella che si persegue da parte di tutti i governi negli ultimi decenni....

Report Tavolo Scuola – Inventare l’avvenire!

In occasione della due giorni “Inventare l’avvenire”, che si è svolta a Napoli presso l’Ex Opg Occupato Je’ so pazzo, il Tavolo Nazionale Scuola di Potere al Popolo si è riunito nella giornata di sabato…

Intervento di Potere al popolo Firenze all’assemblea “Regionalismo differenziato: fermatevi!”

Pubblichiamo l'ntervento di Potere al Popolo Firenze all’Assemblea “Regionalismo Differenziato: fermatevi!” organizzata dal Comitato Democrazia Costituzionale Città Metropolitana di Firenze   Il progetto di regionalizzazione della scuola, se leggiamo quello che la Regione Veneto ha...

Apprendere, Comprendere, Agire: per una Scuola come laboratorio della trasformazione sociale

1 - L'«Europa della conoscenza»: il nostro vero nemico Premessa Apprendere, comprendere, agire. Il testo completo Scarica Le pagine che seguono costituiscono una sintesi delle elaborazioni sul tema della scuola che in questi mesi hanno preso...

Tra gattopardisimi e sottomissione al mercato

Ecco perché il nuovo esame di stato mortifica l’intelligenza di un’intera generazione «Se vogliamo che tutto rimanga com’è, bisogna che tutto cambi», affermava Tancredi ne Il gattopardo. Con le norme di modifica dell’Esame di Stato…

Contro la Regionalizzazione dell’Istruzione!

Come lavoratrici e lavoratori della scuola vogliamo esprimere non solo preoccupazione, ma soprattutto il completo rifiuto del pericoloso progetto di regionalizzazione differenziata che verrà discusso in Cdm il 15 febbraio. Siamo contrari alla regionalizzazione della…

Tra “gattopardismi” e sottomissione al mercato: ecco perché il nuovo Esame di Stato mortifica l’intelligenza di un’intera generazione

«Se vogliamo che tutto rimanga com'è, bisogna che tutto cambi», affermava Tancredi ne Il gattopardo. Con le norme di modifica dell'Esame di Stato conclusivo della scuola superiore, il governo giallo-verde dimostra - ancora una volta...