Stay Social

Seguici su:

in evidenza

Traduzione a cura di Andrea Mencarelli (Potere al Popolo)   La Maison du Peuple [Casa del Popolo, ndt] ha aperto sabato 1 giugno 2019, sulla scia dell'Atto 29 dei Gilets Jaunes. Nasce dal desiderio di avere un luogo di convergenza, organizzazione, vita collettiva, mobilitazione, autodifesa, formazione e diffusione della cultura politica in uno spazio pubblico aperto a tutti.   All’interno dinamica del movimento dei Gilets Jaunes, non è un caso che la Maison du Peuple sia stata creata sotto forma di requisizione di uno spazio vuoto. A Marsiglia, questo approccio all'occupazione popolare è un segnale forte in una città caratterizzata da alloggi scadenti, sfitti...

[vc_row css_animation="" row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern"][vc_column width="2/3"][vc_column_text]In realtà la storia è già diventata una farsa[1] nel suo luogo d’origine, la vertenza Embraco-Ventures; per reagire alla replica prevedibile sulla scena di Napoli bisogna quindi agire su due fronti: rifiutarsi di percorrere le stesse tappe a Napoli ed evitare la deriva della vertenza a Riva di Chieri (TO). Con questo duplice scopo, “Potere al Popolo!” di Torino ha intervistato tre lavoratori ex Embraco (gruppo Whirlpool), ora Ventures, dello stabilimento di Riva di Chieri (TO), in cui si progettavano e fabbricavano compressori per frigoriferi, diventato famoso in Italia per la vertenza che...

[vc_row css_animation="" row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern"][vc_column width="2/3"][vc_column_text]La notizia è ufficiale: il corpo ritrovato ieri nella Loira è quello di Steve Caniço, giovane di 24 anni, sparito nella notte tra il 21 e il 22 giugno scorso, durante la Festa della Musica a Nantes, a seguito di una violenta e spropositata carica da parte degli agenti di polizia che hanno usato gas lacrimogeni, granate a dispersione, cani e LBD per far evacuare i giovani ancora presenti sulla Quai Presiden-Wilson. Da quella triste notte, in tanti hanno cominciato a chiedersi #oùeststeve e che venisse fatta luce sulla sua sparizione. Ma...

[vc_row css_animation="" row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern"][vc_column width="2/3"][vc_column_text]Nel consiglio comunale del 29 luglio 2019 è stata approvata a larga maggioranza la mozione che presentammo qualche giorno fa sull'emergenza climatica (leggi qui le nostre richieste: https://bit.ly/2GAV9Se) che impegna la giunta - a dichiarare "lo stato di emergenza climatica" e di riconoscere alla lotta ai cambiamenti climatici un ruolo prioritario nell'agenda dell'Amministrazione comunale, tenendo conto in ogni azione amministrativa o iniziativa, degli effetti che questa comporta sul clima; - a dare indirizzo per l'avvio del percorso per la realizzazione della strategia di sostenibilità ambientale per il Comune di Livorno secondo quanto descritto in...

Potere al popolo dice NO all’autonomia differenziata e PROPONE un modello alternativo di ripartizione e gestione delle risorse; il nostro no è prima di tutto un NO sociale! Volete capire perché? Leggete le nostre risposte a queste 8 domande. 1. Che cos'è l'autonomia differenziata e chi la chiede? L’autonomia differenziata è la possibilità prevista dal titolo V della Costituzione che le singole regioni a statuto ordinario possano accedere a forme di autonomia della gestione di diverse competenze. Le materie oggetto di gestione autonoma possono essere differenti per ciascuna regione. Nell’ottobre 2017, i governatori di Veneto e Lombardia, entrambi in quota Lega, hanno indetto...

[vc_row css_animation="" row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern"][vc_column width="2/3"][vc_facebook][vc_separator type="normal" color="#820024" thickness="3" up="20" down="20"][vc_column_text]Il 24 luglio si è svolto al Mise il quarto tavolo di negoziazione tra la Whirlpool, i sindacati e il Governo. Da questo tavolo non è uscita alcuna risoluzione definitiva, tuttavia si è aperta una importante possibilità di contrattazione con l’azienda su diverse ipotesi per il mantenimento della produzione e dei livelli occupazionali a Napoli. Al termine del tavolo, il capo del governo Conte ha dichiarato alle Camere che “il governo ha proposto uno strumento normativo per far rimanere la Whirlpool a Napoli e salvaguardare i livelli occupazionali”.  In...

[vc_row css_animation="" row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern"][vc_column width="2/3"][vc_column_text]Di Giorgio Cremaschi   Quella di Bibbiano, provincia di Reggio Emilia, è una storia che fa orrore. Bambini strappati illegalmente ai genitori dalle istituzioni ed affidati ad altri, pare anche con qualche giro di soldi. Tutto questo dovrà essere appurato dalla magistratura, che dovrà anche chiarire le dimensioni del coinvolgimento nella vicenda del sindaco PD del luogo. Ma in ogni caso anche se solo una piccola parte delle accuse fosse dimostrata, essa meriterebbe un confronto sulle due domande di fondo che è dovere porsi: come è potuto succedere e che fare perché non avvenga...

In Italia il consumo di suolo è una piaga che sembra inarrestabile: nonostante la crisi, si continuano a perdere circa 50 kmq di terreni liberi l'anno, circa il doppio della media degli altri paesi UE. Questo equivale a cementificare ogni due ore un’area grande come piazza Navona, nonostante le decine di migliaia di capannoni e appartamenti inutilizzati presenti su territorio nazionale. I comuni continuano a mettere mano a strumenti urbanistici in cui aree agricole o semi-naturali diventano terreni edificabili la cui destinazione d’uso è assolutamente incoerente con le reali esigenze della popolazione che abita quei territori, smascherando così quanto questi...

[vc_row css_animation="" row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern"][vc_column width="2/3"][vc_column_text] Il 18 luglio è stato permesso, dalle forze dell’ordine, al gruppo di residenti intolleranti di Corso Cosenza, nel quartiere Santa Rita di Torino, strumentalizzati e organizzati da Casa Pound, di arrivare a pochi metri dai bambini e dalle famiglie rom oggetto delle loro accuse e delle loro minacce e nonostante si evinca chiaramente dai video da che parte venivano le minacce, la polizia continuava a ripetere a noi solidali di non provocare. Cosa è provocatorio? La presenza di antirazzisti e antifascisti ogni settimana che rovinano la festa di Casa Pound? La solidarietà? È da...

Il 26 luglio prossimo il governo deve comunicare all'Unione Europea se l’Italia intende proseguire la TAV Torino-Lione. Ieri, il primo ministro Conte attraverso un comunicato da Palazzo Chigi pubblicato sulla sua pagina facebook [sic] annuncia che la Tav si farà perchè costa meno finirla che interromperla, vista anche la disponibilità di ulteriori finanziamenti europei. Pochi mesi prima lo stesso Conte aveva riconosciuto l’inutilità dell’opera. E’ l’ennesima mistificazione dietro la quale nascondersi per continuare un’opera che non è motivata da un bisogno reale di trasporto, ma che devasta un ampia regione, lasciando gli abitanti a pagarne sia i costi ambientali, finanziari e...

X