Stay Social

Seguici su:

NICOLETTA LIBERA! NOTAV LIBERI

Dov’era il no, faremo il sì

FRANCO FORTINI

Più di 100 gruppi attivi.
Facciamo rete.
Diamo forza alle lotte e alle comunità.

Assemblee, dibattiti, eventi culturali.
Mutualismo e controllo popolare.
Un processo nuovo, radicale, aperto.

Prendi parte al movimento, ovunque
tu sia. Contattataci, fai sentire la tua voce.
C’è bisogno di tutti!

Potere al Popolo - Materiali Utili

La cassetta degli attrezzi.
Per costruire e organizzare
la campagna su tutti i territori.

News

Dai territori

  • Oggi Potere al Popolo a livello nazionale ha portato avanti una campagna contro le disuguaglianze. Fuori da FICO a Bologna c’è un cartello che dice che l’Italia è il paese più bello del mondo e presenta i numeri incontrovertibili per dimostrarlo. Noi oggi siamo qui per informare su quali sono i numeri reali: l’Italia è il paese delle disuguaglianze, ci fanno credere che nasciamo con un debito che ci pesa sulla teste e che i soldi non ci sono, per cui è necessario fare i sacrifici. Ma noi sappiamo che i soldi ci sono, il problema è come sono distribuiti:......

  • Ieri è stata un’altra giornata importante, iniziata la mattina con il presidio sotto il Tribunale per portare solidarietà ai 21 imputati al processo per avere respinto Salvini in via Erbosa 5 anni fa. Tra gli imputati, compagni di Potere al Popolo. La sera, un corteo determinato (e “waterproof”, resistente agli idranti della Polizia) ha manifestato contro l’ennesima provocazione di Salvini a Bologna, rinchiuso in Palasport blindato dalle forze dell’ordine, plastica dimostrazione di quanto sia amato in questa città. Il corteo ha però saputo cogliere un punto politico oltre la provocazione elettorale di Salvini in sé. Tanti interventi durante il percorso......

  • ...

  • Un anno fa, il 17 novembre 2018, almeno 300.000 persone vestite con gilet gialli da automobilisti prendevano d’assalto le rotonde e le strade di tutta la Francia per protestare contro l’aumento annunciato del prezzo della benzina. Così cominciavano lunghi mesi di una spettacolare rivolta popolare che – molto oltre la semplice questione della “tassa carbone” e nonostante le sue contraddizioni – riportava di forza al centro del dibattito pubblico le questioni della giustizia fiscale, sociale e climatica, e della partecipazione del popolo alla vita politica francese. Quasi un anno dopo la nascita del movimento, i Gilets Jaunes ci sono ancora.......

  •   “Io non ho quel problema lì”, dice Bonaccini. Quel problema lì è il problema del comunismo. Bonaccini ci tiene a rivendicare di essere stato il primo presidente dell’Emilia-Romagna a rompere con la parte comunista: non c’è nessun partito comunista al governo in regione. In altre parole che nel dopoguerra ha saputo dirigere la crescita economica verso l’uguaglianza sociale, il welfare state e i diritti del lavoro. Ecco spiegati in pochi secondi il suo amore per i grandi imprenditori, il suo entusiasmo per la privatizzazione dei servizi sociali (a partire dalla sanità) e la competizione fra e dentro le regioni......

  • Giovedì 14 novembre, lo stesso giorno della convention leghista a Bologna, si terrà la prima udienza del processo che vede coinvolti 21 compagni, fra cui attivisti di Potere al Popolo, per fatti occorsi durante quella giornata in cui Salvini, come sempre veniva a creare tensione, esattamente 5 anni fa. L’8 novembre 2014, in un altro momento di campagna elettorale per le regionali, Salvini insieme ad Alan Fabbri e l’attuale candidata Lucia Borgonzoni avevano organizzato una vera e propria provocazione al campo Rom di via Erbosa. L’obiettivo della Lega, ieri come oggi, è sempre lo stesso: attaccare i più deboli per......

  • ...

  • Lavoro o salute? Garanzia di un reddito dignitoso o garanzia di una vita sana? Salvaguardia della produzione o salvaguardia dell’ambiente? Chiusura dello stabilimento ex-Ilva o apertura e mantenimento della produzione? Queste sono domande che i tarantini si sottopongono e sottopongono ai loro familiari, ai loro conoscenti, agli amici, nei bar, nei negozi, nei presidi, nelle assemblee, nei cortei, durante gli scioperi e in ogni luogo collettivo. Ma la cosa più rilevante è che sono domande alle quali ogni risposta sembra essere parziale e ingiusta. Non possiamo però fermarci a questo. Come Potere al popolo siamo convinti che la vittoria di Taranto e la “soluzione” del caso Ilva passino necessariamente......

  • ...

SEGUICI SU FACEBOOK
X