#ALMENO10 CAMPAGNA PER IL SALARIO MINIMO

NewsTavoli tematiciTavolo scuola universita ricerca

SOSTENIAMO LO SCIOPERO DELLA SCUOLA DEL 6 MAGGIO!

Mentre l’Istat certifica un aumento del costo della vita che supera il 5%, e il Governo aumenta le spese militari, il CCN Scuola resta fermo e lo stanziamento di fondi per l’istruzione pubblica si riduce sempre di più, peraltro con un taglio di circa diecimila cattedre previsto per i prossimi anni.

Intanto il Governo, attraverso il Pnrr 2, quindi eludendo i passaggi di confronto con il comparto scuola, approva l’ennesima “controriforma”, che cambia le modalità di reclutamento, formazione e degli scatti di carriera dei docenti, rafforzando i meccanismi della scuola-azienda.

Il Ministro inoltre, al netto di proclami propagandistici, sembra rimasto indifferente di fronte alle morti avvenute nei mesi scorsi per Pcto, visto che nessuna proposta di modifica è ancora stata annunciata per i percorsi obbligatori di lavoro gratuito degli studenti.

Non si possono poi ignorare i docenti rientrati in servizio dopo la sospensione per il Green pass che sono stati demansionati, mentre ad oggi, nonostante percentuali ancora alte di contagi da Covid 19, in molti settori sono decadute tutte le restrizioni relative al Green pass.

Potere al popolo sarà perciò in piazza il 6 Maggio, a sostegno dello sciopero della scuola indetto dai sindacati di base e conflittuali e ribadirà l’urgenza dell’assunzione di tuttə ə precarə con 3 anni di servizio, la stabilizzazione dei contratti Covid, il rinnovo del contratto scaduto da due anni, la cancellazione della riforma varata con il Pnrr2, l’abolizione del Pcto e maggiori investimenti per una scuola pubblica, laica e di qualità.

Verso lo sciopero generale e sociale del 20 Maggio, che Potere al Popolo sostiene, contro la guerra e l’economia di guerra:

#Giù le armi, alziamo la qualità dell’istruzione pubblica, il numero di assunzioni e i salari del personale scolastico#

Lascia un commento

X