EsteroIn evidenzaNews

[IRAQ] "Il sistema confessionale e le milizie danneggiano la nostra classe"

Dopo l’uccisione del generale iraniano Suleimani e del capo delle milizie filo-iraniane al-Muhandis da parte degli Stati Uniti ad inizio 2020, le proteste in Iraq sembravano essersi placate. Invece il movimento popolare ha continuato ad organizzarsi. Com’è l’attuale stato delle cose nelle piazze di protesta irachene? Abbiamo intervistato Sami Adnan di Workers Against…
Leggi di più