NewsTavoli tematiciTavolo Cultura e Spettacolo

30 ottobre: in piazza coi lavoratori di cultura e spettacolo!

Il settore dello spettacolo dal vivo vive da troppo tempo una situazione di precarietà. Anni di politiche neoliberiste hanno prodotto un continuo smantellamento di tutele per tutte le operatrici e gli operatori del settore, nonché un costante disinvestimento statale che ha portato, oltre che a un abbassamento dei livelli occupazionali, a una difficile sussistenza per le piccole realtà…
Read more
NewsRegioniTerritoriToscana

[LIVORNO] TU CI CHIUDI TU CI PAGHI: SERVE UN REDDITO DI EMERGENZA

Come Potere al Popolo Livorno eravamo presenti al presidio davanti alla Prefettura indetto da alcuni commercianti che si sono visti in pratica chiudere le loro attività dall’ultimo DPCM.Non sappiamo esattamente chi siano gli organizzatori, ma capiamo la rabbia di chi, tra lavoratori dello spettacolo, titolari di palestre e tutto il settore lavorativo, vede oggi chiuse la sua attività…
Read more
NewsPiemonteRegioniTerritori

[TORINO] CHE LA CRISI LA PAGHINO I RICCHI!

Ieri anche noi siamo stati al presidio in piazza Castello per dire a regione, comune e governo che la crisi questa volta non la vogliamo e possiamo pagare. Insieme a noi c’erano tante delle famiglie a cui abbiamo portato il pacco alimentare durante questa quarantena…
LiguriaNewsRegioniTerritori

[GENOVA] NON SARÀ IL POPOLO A PAGARE QUESTA CRISI!

Il governo ha avviato la fase 2 con il decreto Rilancio, ma in questo provvedimento le misure per i lavoratori sono assolutamente insufficienti ad affrontare un crisi strutturale che riguarda l’occupazione e il livello dei salari. Migliaia di lavoratori sono ancora in attesa della cassa integrazione e nel frattempo devono far fronte a bollette, affitti da pagare e spese fisse in generale.
Read more
NewsTavoli tematicitavolo lavoro

#1MAGGIO: ANDRA' TUTTO BENE SE DIFENDIAMO I LAVORATORI!

Domani è Primo Maggio. Un anno fa (come due, tre, quattro anni fa) a quest’ora stavamo preparando il materiale per scendere in piazza, per portare all’attenzione di tutti i bisogni di chi, come noi, lavora per vivere e non campa sfruttando il lavoro degli altri. Domani non ci saranno manifestazioni, eppure mai come quest’anno ce ne vorrebbero. La pandemia che ha colpito l’Italia e il…
Read more