Stay Social

Seguici su:

Rassegna Stampa

[vc_row css_animation="" row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern"][vc_column width="2/3"][vc_separator type="normal" color="#820024" thickness="3" up="20" down="20"][vc_column_text]Articolo da Independent , di Aurelie Dianara[/vc_column_text][vc_column_text]The next few days will be crucial for the gilets jaunes (yellow vests), the French protest movement who have been taking to the streets in opposition to President Macron’s policies – namely increasing fuel prices and the high cost of living. The protesters find themselves at a crossroads. Will the movement continue to grow? Or will it capitulate in the face of the government’s persistent intimidation and false concessions? The answer remains to be seen. For now, however, the gilets jaunes seem...

[vc_row css_animation="" row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern"][vc_column width="2/3"][vc_facebook][vc_separator type="normal" color="#820024" thickness="3" up="20" down="20"][vc_column_text]Le elezioni in Andalusia (Spagna) di ieri rischiano di essere l’ennesimo terremoto elettorale di questi ultimi anni. Per la prima volta dopo 36 anni il PSOE (Partido Socialista Obrero de Espana) è assai probabile non sarà più il partito di governo. Il calo di consensi ha dello straordinario: - 500.000 preferenze. Quest’erosione non è stata raccolta da Unidos Podemos che, a sua volta, perde voti rispetto allo scenario delle ultime elezioni andaluse, guadagnando 17 seggi contro i 20 che precedentemente detenevano Podemos e IzquierdaUnida. Chi ci ha guadagnato...

[vc_row css_animation="" row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern"][vc_column width="2/3"][vc_facebook][vc_separator type="normal" color="#820024" thickness="3" up="20" down="20"][vc_column_text]Fonte: Ancora fischia il vento di  Francesco Cecchini [/vc_column_text][vc_column_text]Dal 23 al 26 maggio 2019, come deciso dal Consiglio dellUnione Europea, si terranno le elezioni europee per il rinnovo del Parlamento europeo. Affinchè si crei una vera e propria alternativa questa si sta costituendo e organizzando sui territori nazionali e nei rapporti con le altre forze politiche internazionali. Potere al Popolo ha raccolto lappello di Lisbona del 12 aprile scorso, lanciato da Podemos, France Insoumise e Bloco de Esquerda, per una rivoluzione democratica, per organizzare la difesa dei nostri diritti...

[vc_row css_animation="" row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern"][vc_column width="2/3"][vc_facebook][vc_separator type="normal" color="#820024" thickness="3" up="20" down="20"][vc_column_text]Fonte: Contropiano di  Rino Condemi [/vc_column_text][vc_column_text]Ieri, 12 aprile, si è svolto a Lisbona una riunione propedeutica all’incontro per la nascita di un “movimento comune” tra France Insoumise di Jean-Luc Melenchon, gli spagnoli di Podemos e il Bloco de Ezquerda portoghese. A Napoli invece si è tenuto un incontro tra una delegazione di Podemos in viaggio in Italia, e una delegazione di Potere al Popolo. L’incontro di Lisbona vede emergere l’idea che le tre formazioni lancino campagne congiunte nei loro rispettivi paesi. La prima riguarderà la lotta contro la frode e...

[vc_row css_animation="" row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern"][vc_column width="2/3"][vc_facebook][vc_separator type="normal" color="#820024" thickness="3" up="20" down="20"][vc_column_text]Fonte: Contropiano di Serge Halimi - Pierre Rimbert [/vc_column_text][vc_column_text]Oltre un mese fa, avevamo proposto una analisi della trasformazione del panorama politico europeo in deciso contrasto con lo schema suadente proposto dall’establishment: “europeisti versus nazionalisti”, che qualche imbecille traduceva, ancora più seccamente, in “democratici contro populisti”; fino ai soliti fessi “di sinistra” che lo riscrivevano in “antifascisti versus fascisti”. Dicevamo che era un modo semplice, economico, fasullo, di eliminare l’opposizione e gli interessi di classe. Perché tanto, tra banchieri e fascisti, ci vuole poco a mettersi d’accordo… Ora esce su Le Monde Diplomatique questa riflessione...

[vc_row css_animation="" row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern"][vc_column width="2/3"][vc_facebook type="box_count"][vc_separator type="normal" color="#820024" thickness="3" up="20" down="20"][vc_column_text css=".vc_custom_1538070312463{margin-bottom: 30px !important;}"] Fonte: Left di Carla Corsetti, avvocato, è segretario nazionale di Democrazia atea e fa parte del coordinamento nazionale di Potere al popolo [/vc_column_text][vc_column_text] Quando nel nostro ordinamento è stato introdotto il principio della bigenitorialità, si era inteso sostenere che il progetto educativo del minore dovesse essere condiviso da entrambi i genitori i quali avrebbero dovuto mantenere entrambi un rapporto equilibrato con la prole, pur nella disgregazione del rapporto matrimoniale o di convivenza. Il principio della bigenitorialità avrebbe dovuto declinarsi nella consapevolezza, da parte di entrambi i genitori,...

[vc_row css_animation="" row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern"][vc_column width="2/3"][vc_facebook type="box_count"][vc_separator type="normal" color="#820024" thickness="3" up="20" down="20"][vc_column_text css=".vc_custom_1539108509612{margin-bottom: 15px !important;}"] di Lorenzo Trapani - Andrea Mencarelli Traduzione dell’intervista a Lorenzo Trapani (Coordinamento Nazionale di Potere al Popolo) e pubblicata su: http://reflexions-echanges-insoumis.org/potere-al-popolo-interview. Traduzione a cura di Andrea Mencarelli (Potere al Popolo Parigi). [/vc_column_text][vc_column_text] Parigi, 3 ottobre 2018 10 mesi dopo la sua creazione, 6 mesi dopo una campagna elettorale quasi completamente improvvisata, Potere al Popolo si appresta a tenere, il 20 e 21 ottobre a Roma, la sua Assemblea Nazionale Costituente. In questa occasione, Lorenzo Trapani, membro del Coordinamento Nazionale, ci descrive la situazione politica italiana, le lotte in...

[vc_row css_animation="" row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern"][vc_column width="2/3"][vc_facebook type="box_count"][vc_separator type="normal" color="#820024" thickness="3" up="20" down="20"][vc_column_text css=".vc_custom_1540641882334{margin-bottom: 30px !important;}"] Fonte: IlCorsaro traduzione a cura di Lorenzo Zamponi [/vc_column_text][vc_column_text] Abbiamo tradotto in italiano il documento congiunto sulle politiche migratorie pubblicato il 18 ottobre 2018 dai leader di Podemos, France Insoumise, Bloco de Esquerda (Portogallo) e Alleanza Rosso-Verde (Danimarca). Questa settimana avrà luogo il Consiglio Europeo a Bruxelles. Sarà il primo che si celebra da quando il governo austriaco, guidato da Sebastian Kurz, ha assunto la presidenza del Consiglio. L’asse politico europeo si sta spostando verso l’estrema destra, con la formazione del governo italiano di 5 Stelle e Lega...

[vc_row css_animation="" row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern"][vc_column width="2/3"][vc_facebook type="box_count"][vc_separator type="normal" color="#820024" thickness="3" up="20" down="20"][vc_column_text css=".vc_custom_1538069635797{margin-bottom: 30px !important;}"] Stralci dell’intervento di Emiliano Brancaccio alla conferenza GUE/NGL tenuta a Napoli il 25 settembre 2018. [/vc_column_text][vc_column_text css=".vc_custom_1538069655746{margin-bottom: 30px !important;}"] Pochi mesi fa alcuni giornalisti molto noti in Italia, che potremmo definire “liberali”, parteciparono a una serie di dibattiti con il leader di CasaPound, tenuti proprio nelle sedi dell’organizzazione neofascista. Enrico Mentana è la più nota delle illustri firme del giornalismo italiano che hanno preso parte a quelle iniziative. Le motivazioni di Mentana e degli altri giornalisti liberali si possono riassumere nella celebre massima attribuita a Voltaire,...

[vc_row css_animation="" row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern"][vc_column width="2/3"][vc_facebook type="box_count"][vc_separator type="normal" color="#820024" thickness="3" up="20" down="20"][vc_column_text css=".vc_custom_1535644261240{margin-top: 20px !important;}"] Fonte: Contropiano di Sergio Cararo [/vc_column_text][vc_column_text css=".vc_custom_1535884898257{margin-top: 20px !important;}"]Quando un organismo umano è in crescita, occorre sempre prendere misure nuove; per i vestiti, le scarpe, ecc. Se qualche genitore volesse continuare a infilare scarpe o pantaloni piccoli ad un organismo che cresce, o si troverebbe in seria difficoltà o bisognerebbe togliergli la potestà. Da quello che abbiamo visto al campeggio di Potere al Popolo – chiusosi domenica a Marina di Grosseto – un organismo nato meno di dieci mesi fa e che molti davano per spacciato già il 4...

X