Stay Social

Seguici su:

Tavolo Guerra e antimilitarismo

Poche ore fa si è consumato il golpe contro Evo Morales. In conferenza stampa il presidente boliviano ha rassegnato le proprie dimissioni, dopo che le Forze Armate l’avevano “invitato” a rinunciare a nuove elezioni e a una nuova candidatura. Ci sarà il tempo per analisi più approfondite. Ci limitiamo ad alcune considerazioni che possano diffondere un minimo di ragionamento e di informazioni su quanto sta accadendo in Bolivia, visto che in gioco ci sono le vite di migliaia di attivisti, militanti e semplici cittadini. 0. È un golpe. Che piacciano o meno Evo Morales e García Linera che un presidente sia costretto...

LEGGI QUI PERCHÉ ADERIAMO AL CORTEO DEL 1 NOVEMBRE!  1. Perché il nemico non è “solo” Erdogan Erdogan ha potuto attaccare la Siria del Nord perché Trump gli aveva dato il via libera. Erdogan ha potuto iniziare il suo massacro perché sapeva bene che i paesi dell’UE, Italia compresa, difficilmente avrebbero mosso un dito. Erdogan ha potuto chiamare beffardamente la sua operazione “Sorgente di Pace” perché la NATO ci ha abituato a un uso del linguaggio che nemmeno l’Orwell di 1984 avrebbe saputo immaginare. Erdogan può condurre la guerra perché per anni le imprese belliche nostrane hanno venduto ad Ankara di tutto e di...

“TUTTA LA RESISTENZA POSSIBILE, OVUNQUE”! Appello per la partecipazione al corteo di Roma del 1 novembre al fianco del Rojava FIRMA QUI LA PETIZIONE: L'ITALIA FERMI L'EXPORT DI ARMI ALLA TURCHIA!  “È proprio nei momenti più bui che la vostra luce serve. E ricordate sempre che 'ogni tempesta comincia con una singola goccia'. Cercate di essere voi quella goccia.” Dal 9 ottobre, dopo il via libera di Trump, Erdogan muove guerra contro curdi e popolazioni della Siria del Nord. Le SDF (Forze Democratiche Siriane) resistono sul terreno, ma hanno contro tutto e tutti. Sono 20 giorni che guardiamo immagini raccapriccianti, vediamo l’ISIS e i jihaidisti...

Evento Facebook del corteo! Potere al Popolo! – Sardegna è tra le più di 40 realtà , tra associazioni, movimenti e partiti politici, che hanno rivolto un appello alla mobilitazione contro l’asservimento del nostro territorio all’industria bellica in tutte le sue manifestazioni. Siamo stufe e stufi del continuo ricatto fra la nostra dignità di esseri umani, che per noi comprende anche quella di salvaguardare il nostro territorio e la nostra salute, e il lavoro. Un ricatto che non è solo meschino, ma anche basato su premesse totalmente false. I poligoni militari hanno di fatto impedito lo sviluppo locale, impoverendo le nostre comunità...

[vc_row css_animation="" row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern"][vc_column width="2/3"][vc_facebook][vc_separator type="normal" color="#820024" thickness="3" up="20" down="20"][vc_column_text] È di ieri sera alle 23 ora italiana la notizia del via libera di Trump a Erdogan per l’invasione del Nord della Siria. Una mossa sconsiderata, di cui faranno le spese i curdi, che hanno già lasciato sul campo un enorme tributo alla guerra contro l’ISIS. Non solo: l’invasione rischia di innescare una spirale di violenza che, tra gioco di potenze e un rilancio del terrorismo islamista, può arrivare a toccare il mondo intero. Per questo abbiamo scritto il testo che segue indirizzandolo al Ministro degli Esteri Luigi...

[vc_row css_animation="" row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern"][vc_column width="2/3"][vc_facebook][vc_separator type="normal" color="#820024" thickness="3" up="20" down="20"][vc_column_text]DI MAIO: SUL CASO REGENI “STALLO NON PIU’ TOLLERABILE”. BASTA FRASI DI CIRCOSTANZA, SERVONO FATTI! Il Ministro degli Esteri Di Maio, in occasione dell’incontro di lunedì 7 ottobre con i genitori di Giulio Regeni, ha dichiarato che “lo stallo con l’Egitto sull’omicidio di Giulio Regeni non è più tollerabile”. Anche noi di Potere al Popolo! crediamo che non si possa attendere oltre per avere verità e giustizia. Ma lo stallo che denunciamo è quello del governo italiano che continua a non fare passi formali e azioni concrete nei...

Alle prime luci dell’alba Juan Guaidò, autoproclamato presidente del Venezuela, si è presentato nei pressi (e non dentro, si badi bene!) de La Carlota, base dell'aviazione venezuelana, attorniato da militari armati con fucili, e ha proclamato quello che di fatto è un colpo di stato, invitando la gente a scendere per strada. L’obiettivo è far credere che le Forze Armate siano con i golpisti per convincere la gente a scendere in strada, provocare una carneficina e invocare l'intervento armato straniero. Potere al Popolo! è al fianco del popolo venezuelano e del suo legittimo presidente Nicolàs Maduro. Senza se e senza ma. Oggi si...

La guerra è da tempo tornata a essere lo strumento principe delle politiche interne ed estere dei paesi occidentali. L’Alleanza Atlantica (NATO) continua a essere, nonostante le crescenti contraddizioni tra i principali paesi che la compongono, una coalizione in grado di rispondere alle esigenze di proiezione bellica dell’apparato militare – industriale statunitense ed europeo. Superata la crisi “esistenziale” causata della dissoluzione dell’URSS, la NATO ha progressivamente riconvertito la sua “missione”: dai primi anni ’90 del secolo scorso sino ad oggi abbiamo assistito al perpetrarsi di attacchi pretestuosi che hanno portato alla distruzione di interi Stati. Un cliché ben oliato che ha preparato il terreno alla devastazione dell’Iraq, della Jugoslavia, dell’Afghanistan, della Libia,...

[vc_row css_animation="" row_type="row" use_row_as_full_screen_section="no" type="full_width" angled_section="no" text_align="left" background_image_as_pattern="without_pattern"][vc_column][vc_column_text] Abbiamo inaugurato la nuova sezione del sito dei tavoli tematici Ambiente, territorio e modello di sviluppo Immigrazione e emigrazione Capitale e lavoro Mutualismo Giustizia Genere, laicità e diritti Guerra e Antimilitarismo Sanità Piattaforma LQFB Scienza, tecnologia e trasformazione sociale[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]...

X