RegioniTerritoriToscana

Al fianco dei lavoratori e delle lavoratrici Eurospin Italia

Sosteniamo i lavoratori e le lavoratrici Eurospin e le loro richieste!

La politica dovrebbe garantire più controlli e porre più regole ai giganti della Grande distribuzione organizzata. Anche noi oggi in piazza sotto il consiglio regionale

A 9 mesi dall’inizio del primo lockdown i lavoratori e le lavoratrici di Eurospin a Sovigliana non avevano ancora i pannelli divisori in plexiglass. Una situazione inaccettabile – sanata solo dopo lo sciopero del 2 novembre – che metteva loro e i clienti della catena a rischio.

Ma Eurospin Italia costringe ancora i cassieri e commessi a sanificare le loro postazioni, senza provvedere in forme strutturali alla pulizia e alla sanificazione dei locali. Una situazione che, se già non è corretta normalmente perchè comporta mansioni non previste dal CCNL, con la pandemia rischia di diventare pericolosa.

Occorre che le istituzioni e l’ispettorato si preoccupino di controllare che i protocolli sulla sicurezza – in questo caso quelli regionali – siano rispettati all’interno delle aziende. Occorre inoltre porre un limite alla deregolamentazione del settore commerciale. Non è possibile che di fronte a fatturati da capogiro, si risparmi sui diritti dei lavoratori, sulle assunzioni di personale addetto alle pulizie, e non si rispettino i giorni festivi in cui i supermercati dovrebbero restare chiusi per garantire il riposo collettivo ai propri dipendenti.

Domeniche e festivi di apertura ottenuti, ricordiamolo, grazie alle vergognose deregolamentazioni portate avanti dal centrosinistra, dai governi tecnici e dal centrodestra (Lega e Fdi comprese), senza soluzioni di continuità.

Related posts
RegioniTerritoriToscana

[PISA] In difesa del sistema aeroportuale toscano!

NewsRegioniTerritoriToscana

Vaccinazione anticovid in Toscana: si salvi chi può!

NewsRegioniTerritoriToscana

[LIVORNO] Multe ai partecipanti al saluto per Gigi Guccini

Comunicati StampaNewsRegioniTerritoriToscana

[FIRENZE] Nessun licenziamento con i soldi pubblici

Lascia un commento

X