LazioNewsRegioniTavoli tematiciTavolo Guerra e antimilitarismoTerritori

[CIVITAVECCHIA] RESTIAMO A CASA, MA SENZA DRONI.

In questi giorni di emergenza e dolore abbiamo ritenuto doveroso evitare polemiche d’ogni tipo e mantenere sempre un profilo basso e defilato. Questa, dal nostro punto di vista, è la condotta che anche una forza d’opposizione come la nostra deve mantenere in situazioni simili, una condotta che ci siamo imposti anche rispetto ai piccoli gesti solidali che siamo riusciti a mettere in piedi in queste ore e che, come detto, non abbiamo mai voluto rivendicare pubblicamente. A tutto però c’è un limite. Pensiamo infatti che in un periodo di generalizzata emergenza sanitaria e sociale sperperare soldi pubblici per giocare al Grande Fratello con droni di ultima generazione da far svolazzare in città sia davvero un insulto all’intelligenza e al senso di responsabilità della cittadinanza. Un atteggiamento culturale, quello della coercizione a prescindere, che non smette mai di stupirci e che, francamente, ci sembra anche inutile.

Quanto costa la manutenzione di un singolo drone? Quanto si spende per assicurarli? Quanto è costato formare il personale della Polizia Locale per garantire l’utilizzo in sicurezza di questi dispositivi? A cosa servono questi aggeggi volanti in un contesto urbano piuttosto circoscritto e che non è certo quello di un impenetrabile sobborgo sudamericano o di una grande megalopoli asiatica? A nostro avviso, qualunque sia la cifra che l’amministrazione ha intenzione di spendere per avviare questa pantomima, sarebbe più giusto, più utile e più decente investire questi soldi esclusivamente per sostenere l’ufficio dei servizi sociali e le associazioni di volontariato che si stanno occupando anche in questo periodo di assistere persone e famiglie indigenti.

Questo non è il primo spreco di denaro pubblico dell’amministrazione Tedesco in questa emergenza. Fin ora, ribadiamo, non siamo intervenuti per evitare polemiche e vorremmo che anche questo nostro contributo venga letto come suggerimento a non sprecare le poche risorse che si hanno a disposizione seguendo soltanto la pancia di Facebook e i commenti sui social network. I soldi devono essere spesi per arginare il disagio diffuso, conseguenza di questa crisi sanitaria ed economica. Alla fine di questa tragica emergenza ci sarà tempo e modo di discutere sull’operato dell’amministrazione comunale e degli altri organi istituzionali che stanno governando la situazione attuale. Invitiamo quindi anche i gruppi consiliari della Lega e del Polo Democratico ad astenersi dal diffondere comunicati di elogio alla loro amministrazione finalizzati solo alla propaganda. E’ scorretto da parte loro approfittarsi della sospensione del giudizio che le opposizioni gli stanno concedendo per affrontare con la massima serietà la situazione.

Siamo assolutamente convinti che adesso sia fondamentale restare a casa per limitare il diffondersi del Covid-19 ed invitiamo nuovamente tutti i civitavecchiesi a rispettare tale indicazione, essendo questo il modo migliore per difendere il nostro sistema sanitario e gli operatori che con grande sacrificio ci stanno difendendo dal virus. Invitiamo infine Sindaco e giunta comunale a prendere atto dell’inutilità di questa delirante iniziativa e a disporne di conseguenza l’annullamento immediato.

Potere al Popolo – Civitavecchia

Related posts
EsteroNews

Fora Bolsonaro: anche noi aderiamo alla campagna!

NewsTavoli tematiciTavolo scuola universita ricerca

Scuola: Epic Fail al Ministero, le piazze si riempiono

NewsRegioniTerritoriVeneto

AMMASSATI NEL CONTAGIO. LA CASERMA SERENA E’ UN FOCOLAIO DISUMANO

News

DECRETO AGOSTO: UNA NOSTRA LETTURA

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X