CampaniaNewsRegioniTerritori

[CAMPANIA] SULLA SALUTE NON SI SPECULA. TAMPONI GRATIS PER CHI NE HA BISOGNO!

La Campania è stata a lungo ultima per numero di tamponi. Delle spese straordinarie per affrontare l’emergenza Covid, quella per tamponi è sempre stata in coda. Il Presidente De Luca ha sempre sottovalutato l’importanza di un’attività che significa allo stesso tempo prevenzione e tracciamento.
E questa sua incapacità ci ha condotti al disastro. Oggi che i contagi sono esplosi il servizio pubblico è in affanno. Le ASL non riescono a rispondere all’enorme richiesta che arriva da noi cittadini, soprattutto, a causa del taglio del personale sanitario operato prima da Caldoro e poi dallo stesso De Luca.

Così ci troviamo oggi a fare ricorso ai laboratori privati. E a pagare di tasca nostra qualcosa che dovrebbe esserci garantito. “Paghiamo perché questo è l’unico servizio efficiente”, la risposta sempre uguale che arriva da chi si affida al privato. E spendiamo tanto, tra i 60€ e gli 80€. Per ogni persona. Per ogni tampone. Spese davvero difficili da sostenere in questo momento.

Non basta lamentarsi e nemmeno solo denunciare le storture di un sistema che ha favorito la speculazione perfino sulla salute, sulla pelle di tanti.

Serve dare risposte immediate, a partire dai tamponi.

  • Tamponi gratuiti nel pubblico e nel privato, sempre che effettuati su indicazione medica;
  • Imposizione di un prezzo fisso e calmierato per i tutti laboratori privati accreditati dalla Regione;
  • Attivazione di quei laboratori pubblici ancora inutilizzati e incremento della capacità di analisi di quelli sottoutilizzati, attraverso un piano assunzioni immediato, la dotazione dei macchinari necessari, la requisizione di questi stessi macchinari ai privati, la precettazione dei loro lavoratori;
  • Più risorse per i servizi di assistenza domiciliare, per le USCA. Più risorse per la rete dei Medici di Medicina Generale. Nuove assunzioni (ad oggi mancano addirittura 300 medici di base!) e coinvolgimento immediato delle facoltà e delle scuole di specializzazione universitarie nei servizi di assistenza territoriale.

Bisogna fare presto. Il governo regionale deve mettere in campo tutti gli strumenti possibili per salvare le nostre vite e tutelare la salute pubblica!

Related posts
RegioniTerritoriToscana

LAVORATORI DELLA SANITA', GRAZIE! STRISCIONI DAVANTI AGLI OSPEDALI DI FIRENZE

CampaniaNewsTavolo Ambiente, territorio, modello di sviluppo

[CAMPANIA] L’ULTIMO CRIMINE CONTRO LA NOSTRA TERRA, ED È SOLO L’INIZIO!

CalabriaComunicati StampaTavolo sanitàTerritori

[CALABRIA] Chi vuol esser commissario?

RegioniSiciliaTerritori

[CATANIA] COVID, SISTEMA SANITARIO NAZIONALE E MEDICINA TERRITORIALE. QUALE SANITÀ PER LA CITTÀ DI CATANIA?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X