CampaniaNewsRegioniTerritori

Campania 2020: Tutta n’ata Storia – Assemblea Pubblica

#ELEZIONIREGIONALI #CAMPANIA2020

Potere al Popolo! incontra i cittadini, le associazioni, le vertenze lavorative, i comitati ambientali, i presidi sanitari solidali e le esperienze di lotta e mutualismo!

SABATO 18 GENNAIO  – ORE 10 – DOMUS ARS, VIA SANTA CHIARA 10, NAPOLI

EVENTO IN AGGIORNAMENTO 
Presenta e Modera:
Francesco Piccinini – Direttore di Fanpage.it

Interverranno:
Viola Carofalo – portavoce di Potere al Popolo
Giuseppe Aragno – Storico, Candidato al collegio senatoriale Campania 07 per le elezioni suppletive del prossimo 23 Febbraio

 LAVORO
– Antonio Donnarumma, Lavoratore Whirlpool
– Marco Sansone, Lavoratore ANM, Sindacalista USB
– Movimento di Lotta – Disoccupati “7 Novembre”
– Francesca Borgese, lavoratrice dei call centre, RSA ex Covisian, oggi Comdata

 AMBIENTE
– Giuseppe Grauso, Attivista del Movimento per l’acqua pubblica – Campania
– Arianna Organo, Comitato Stop allo scempio ambientale ovunque – Giugliano
– Francesca De Vito,  Attivista Casa del Popolo Marano di Napoli

 SALUTE
– Francesco Maranta, Portavoce Forum Diritti e Salute

[ Scaletta Relatori in aggiornamento]
—————————————————————–

Torniamo dove abbiamo iniziato, oltre due anni fa, quando abbiamo deciso di irrompere nel teatrino della rappresentanza politica portando i nostri corpi, le nostre vite giovani e precarie, il nostro bisogno di inventare l’avvenire.

Torniamo dopo aver attraversato in lungo e in largo l’Italia e l’Europa, senza esserci mai fermati; dopo aver partecipato ad elezioni politiche, regionali e comunali; dopo aver aperto 30 nuove Case del Popolo ed eletto una decina di consiglieri, che da Nord a Sud portano i bisogni e i desideri del popolo nelle stanze del potere.

Adesso ci aspetta una sfida importante, portare la politica dal basso, il mutualismo, la solidarietà e la voce di migliaia di persone che quotidianamente lottano per vedere riconosciuti i propri diritti nello spazio politico delle Elezioni Regionali campane del 2020!
Dobbiamo esserci, c’è bisogno che ci siamo: chi porterebbe la voce delle decine di vertenze di lavoro che abbiamo seguito, dalla Treofan alla Whirlpool, passando per Napoli Sotterranea, Fonderie Pisano, Almaviva?
Chi può parlare dello stato disastroso in cui versa la sanità campana, utile – per chi ha governato questa Regione – solo come potentissima macchina clientelare?
Chi può parlare di ambiente, in una terra dove il problema è stato creato da chi, nel corso dei decenni, ha governato, e viene rimosso dal dibattito pubblico? Dove si muore di tumore a percentuali spaventose, ma non si può dirlo in televisione?

Torniamo per tornare. Dal 2014 al 2018, in soli 4 anni, dalla nostra Regione sono sparite 60.000 persone, come se quasi tutta la città di Benevento si fosse dissolta nel nulla. Sul totale della popolazione residente il 9% circa risiede all’estero, ma è un dato sottostimato perché non tiene conto di chi si è spostato per studio o lavoro in Italia o di chi è emigrato ma non si è ancora iscritto all’AIRE. Dal 2014 i decessi hanno per la prima volta superato le nascite, in quella che era fino a pochi anni fa la Regione più giovane d’Italia: chi era in età e in condizioni economiche per avere figli è andato via. Ma noi non abbiamo intenzione di assistere inermi all’avanzata del deserto.

Siamo entusiasti di affrontare questa competizione elettorale perché siamo stufi di andare via, di salutare amici che partono per non tornare; siamo stufi di doverci rassegnare alla distruzione produttiva, culturale, demografica, umana della terra dove siamo nati e che amiamo.

Saremo presenti alle elezioni perché siamo stufi di essere governati da pattuglie di ignoranti, nullafacenti e camorristi, per lo più vecchi e arroganti nel loro attaccamento al potere. Centrodestra e centrosinistra li abbiamo visti entrambi al governo della Regione e i risultati sono sotto gli occhi di tutti; i 5 Stelle non hanno governato la Campania, ma a livello nazionale hanno dato una prova pietosa.

Torniamo a casa, per non andarcene più, per far tornare chi è partito, per ricostruire il diritto a vivere in questa regione onestamente, in un ambiente pulito, con una scuola e una sanità che funzionino, facendo lavori dignitosi.

SULLE VITE, SUI NOSTRI TERRITORI, DECIDIAMO NOI!

Post simili
CampaniaNewsRegioniTavoli tematicitavolo lavoroTavolo sanitàTerritori

[CAMPANIA] CHI SONO I LAVORATORI DEL 118?

EsteroNews

COVID-19: the Italian labour movement’s struggle to institute social distance between the needs of capital and people's health.

News

Il DPCM ferma le attività non necessarie: perché i call center rimangono aperti?

EsteroNews

Le vrai virus, c'est les patrons !

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X