News

Nicoletta, con le manette in ospedale. Continua l’accanimento vergognoso

CONTINUA IL VERGOGNOSO ACCANIMENTO CONTRO NICOLETTA DOSIO: IN MANETTE IN OSPEDALE, GLI AGENTI CON LEI ANCHE AL MOMENTO DEL RITIRO DEI REFERTI!

Riportiamo l’ultima lettera di Nicoletta:

Le Vallette, 24/02/2020

Care compagne e compagni,
questa volta riesco a darvi notizie di me in tempo reale.

Stamattina sono stata “portata” all’ospedale di Rivoli per una visita ambulatoriale e la consegna del referto relativo alla biopsia di un mese fa: va tutto bene almeno sul fronte della salute.
Il prossimo controllo sarà a settembre.

Ho provato per la prima volta le manette.. non quelle con cui (sembra un secolo fa) mi ero incatenata al trenino nel cantiere di Clarea o quelle di Marisa acquistate al sexy shop: le manette vere da carcere.
Ammanettata, imbarcata sul cellulare, in una celletta a sua volta blindata.

Ma, mentre sotto scorta di quattro guardie penitenziarie, correvo verso l’ospedale di Rivoli, ho potuto scorgere la nostra Valle, le sue montagne cariche di neve, splendenti sotto il sole che ha già il colore della primavera.

Prima di entrare nell’edificio ospedaliero l’agente donna si è offerta di nascondere le manette abbassandomi le maniche della tuta: ho rifiutato perché quelle manette, mi sentivo di portarle con fierezza, tra i pazienti in attesa nel lungo corridoio degli ambulatori, come il segno distintivo della nostra lotta che, nonostante la repressione, è vincente e crea condivisione.

Gli agenti sono entrati con me nello studio del medico e si sono fatti consegnare i referti, e , a questo punto, si è fatta avanti l’infermiera ad abbracciarmi, dichiarandosi parte della famiglia NO TAV..
Dunque, tutto bene..

Al ritorno in carcere le mie compagne di pena mi hanno aspettata al cancello della sezione per sentire notizie e mi hanno salutata con affetto. Come vedete nulla è inutile, anche qui qualcosa si muove..

avanti NO TAV!

Related posts
News

DANA LIBERA! NOTAV LIBERI!

PiemonteRegioniTerritori

Storia dell’ospedale di Verduno e situazione sanitaria nel territorio di Alba-Bra ai tempi dell’epidemia da COVID 19

NewsPiemonteRegioniTerritori

[TORINO] PREMIO NOBEL PER LA PACE ALLA BRIGATA MEDICA CUBANA!

NewsPiemonteRegioniTavoli tematicitavolo lavoroTerritori

I RIDER DI TORINO SCRIVONO AL GOVERNO: “BASTA CONSEGNE, VOGLIAMO TUTELE”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X