Conosci i candidati di ogni città e scopri il programma delle elezioni 2021 in Italia

RegioniTerritoriToscana

LA LOTTA DEI LAVORATORI LICENZIATI DA AVR CONTINUA

I lavoratori licenziati da AVR stanno continuando a lottare con tanta tenacia e voglia di giustizia per la loro situazione.
Non ci sarà silenzio sulla loro vicenda, tutta la cittadinanza deve sapere la verità.
Quello che ci interessa è che vengano reintegrati, che venga trovata una alternativa percorribile e che le scelte politiche dell’Amministrazione li tutelino fino in fondo. Per questo continueremo a batterci al loro fianco ed a tenere alta l’attenzione sulla vicenda.
Oggi come Potere al Popolo abbiamo cercato di garantire un po’ di solidarietà con un pranzo tutti assieme, come del resto stiamo facendo da quando il presidio è iniziato.
La forza dei movimenti che si uniscono vede i suoi frutti. Fosse anche solo per tentare una strada insieme.
Ci si sente meno soli, meno inascoltati e si vede che qualcosa si riesce a cambiare.
Lavorare spalla a spalla fa la differenza.
Ti fa ritrovare il sale della politica quella vera, quella che propone delle soluzioni e che non ha paura a stare in piazza e schierarsi dalla parte giusta. Cioè quella dei lavoratori e delle lavoratrici.
C’è estremo bisogno di qualsiasi prova di solidarietà nei confronti della situazione dei due lavoratori colpiti.
Non lasciamoli da soli nel silenzio assordante e nelle scelte di società mafiose e colluse, che sfruttano i lavoratori.
La loro storia come mille altre, ma cerchiamo di cambiare rotta!

Non creiamo precedenti per sdoganare ancora licenziamenti e ricatti.
LA LUCHA SIGUE, LA LOTTA CONTINUA!
 
Related posts
News

TOLLERANZA ZERO VERSO IL NEOFASCISMO!

Comunicati StampaIn evidenzatavolo lavoro

IN PARLAMENTO UNA LEGGE OPERAIA CONTRO I LICENZIAMENTI!

Amministrative 2021 TorinoNewsPiemonteRegionitavolo lavoroTerritori

Ex-Embraco e crisi industriali: basta truffe, occorre una politica industriale!

PrincipaleRegionitavolo lavoroTerritoriToscana

Basta delocalizzazioni e salari da fame: Insorgiamo!

Lascia un commento

X