Stay Social

Seguici su:

[SALERNO] PROVINCIA STRISCIONATA NELLA NOTTE PER DIRE BASTA VELENI

Domani alla Casa del Popolo di Salerno conferenza stampa sull’inquinamento da nitrati nella Piana del Sele

SALERNO: PROVINCIA STRISCIONATA NELLA NOTTE PER DIRE BASTA VELENI!

UNIRE LE LOTTE PER METTERE IN DISCUSSIONE IL MODELLO DI SVILUPPO DOMINANTE E PREDATORIO

TREZZA: “La lotta contro lo sfruttamento è unica e va in direzione anticapitalista e di giustizia sociale”

 

Potere al Popolo mette a segno un’altra azione e questa mattina in sette punti strategici della provincia di Salerno compare un lenzuolo bianco che porta un messaggio e la firma dell’organizzazione.  Stanotte i militanti con spray e stoffa hanno aperto CLIMATE ACTION WEEK. 

A Salerno siamo al Crescent per lo stop alla cementificazione selvaggia; a Cava de’ Tirreni  pretendiamo la bonifica  da amianto in zona Maddalena e San Martino; a Fisciano e Battipaglia gridiamo basta roghi; a Nocera Inferiore chiediamo il blocco degli sversamenti e la bonifica del fiume Sarno oltre al blocco delle attività estrattive dalla cava di Montalbino; sempre a Sarno, colpita dal recente incendio, è urgente la messa in sicurezza delle aree boschive colpite. (In allegato la galleria con le immagini)

entrambe mantengono inalterati gli stessi rapporti di classe e sfruttamento.

“Per noi la lotta ecologista nei territori si traduce nelle battaglie contro l’uso dissennato di risorse naturali; contro la speculazione e saccheggio del patrimonio fisico, culturale e sociale di città, periferie e campagne da parte delle forze economiche di mercato e delle rendite immobiliari; contro la perdita di fertilità e biodiversità; contro l’illegalità e la corruzione che nella male gestione dell’ambiente hanno trovato un terreno fertile per espandersi, commettendo un numero crescente di reati ambientali; contro l’immissione di scarti tossici non metabolizzabili che minano la salute di tutti gli esseri viventi in nome di una presunta modernità o crescita. E quindi contro tutte le grandi opere inutili, emblemi di questo modello di sviluppo, che anche il PD continua a sostenere” commenta Erminia Maiorino responsabile della Commissione Ambiente e membro del coordinamento nazionale  di Potere al Popolo.

“Pretendiamo programmi e investimenti per la transizione ecologica dell’economia che rispettino i principi di giustizia sociale, ambientale e climatica. Soltanto una trasformazione socio-economica radicale potrà portare prospettive diverse di futuro per questo pianeta. Ma non accettiamo che siano ancora i più poveri, i più deboli e coloro che meno hanno contribuito a questo stato delle cose, con la complicità di una classe politica che non riesce a dare una risposta adeguata ad un problema epocale, a pagarne i costi – aggiunge Davide Trezza del coordinamento nazionale di Potere al Popolo – Riteniamo che la lotta per il clima sia la stessa lotta per la giustizia sociale. Con la mobilitazione del 27 ci auguriamo che il percorso di lotta intrapreso già da tempo, vada in direzione anticapitalista, mettendo finalmente in discussione il modello di sviluppo dominante, predatorio e devastante. La lotta ambientale non può essere slegata dalle altre, deve andare di pari passi con tutte le altre lotte per il superamento delle relazioni di dominio, quella femminista, di liberazione omosessuale (LGBT), anti militarista, antinucleare e dallo sfruttamento del lavoro”. Per questo scenderemo in piazza per dire: “Distruggi il sistema, non il pianeta!

LE DATE DELLA CLIMATE ACTION WEEK

DOMANI Giovedì 26 settembre alle ore 10 presso la Casa del Popolo di Salerno in via
Via Giulio Pomponio Leto 26 (Fratte), si terrà la conferenza stampa di presentazione dell’indagine dal titolo “Inquinamento da nitrati nella Piana del Sele: analisi tecnica e proposte politiche” e delle iniziative per il Terzo Sciopero Globale per il Clima di venerdì 27 settembre. Saranno presenti Erminia Maiorino per la Commissione Ambiente di Pap Antonio Pagnotto geologo e autore dello studio e  Lorenzo Paciello militante Casa del Popolo Salerno

Nell’occasione verranno discussi i dati sugli 11 comuni della Piana del Sele. L’indagine è certamente uno dei momenti più delicati, perché riferisce sul tasso di inquinamento del terreno relativamente ad una superficie di ben 72mila ettari. Pesanti le responsabilità attribuibili alle aziende agricole,  bufaline e lattiero casearie a cui fa sponda il silenzio della Regione Campania, rimasta sorda alle direttive europee emanate in materia di inquinamento da nitrati e altre sostanze. I livelli di tollerabilità a sostanze velenose per la salute hanno da tempo superato i limiti stabiliti e si fa necessaria una presa di posizione forte che guardi a un momento di lotta organizzata da parte della popolazione. Battipaglia è l’area più colpita con una superficie di vulnerabilità pari a 4986,11 ettari corrispondenti all’87% del totale analizzato.

 

Venerdì 27 settembre2019

  • Potere al Popolo aderisce alla manifestazione FFF a Salerno con partenza alle 9,00 da piazza Portanova; 
  • A Salerno alle 19 la Casa del Popolo ospiterà il convegno “Distruggi il sistema, non il pianeta”  organizzato dalla Commissione Ambiente di Potere al Popolo in collaborazione con i Cobas. Intervengono Erminia Maiorino, responsabile tavolo ambiente Pap Sa, Emanuele Leonardi ricercatore universitario e attivista presente nelle lotte internazionali di Pap Parma, Vincenzo Miliucci Confederazione Cobas, Gennaro Avallone ricercatore Unisa e Jason W. Moore sociologo statunitense dell’università di Binghamtom.

 

SABATO 28 settembre a Salerno ORE 18, la Casa del Popolo organizza la seconda Assemblea Popolare nel quartiere FRATTE

4/5 OTTOBRE – Riappropriamoci della villa comunale: pulizia della villa comunale di Fratte grazie ai militanti e agli attivisti per l’ambiente e intrattenimento con artisti di strada.

SEGUICI SU FACEBOOK
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X