Stay Social

Seguici su:

assemblea-del-18-marzo-a-Roma-potere-al-popolo

Tutto quello che c’è da sapere sull’assemblea del 18 marzo a Roma

Domenica 18 marzo si terrà a Roma, al Teatro Italia, una grande assemblea nazionale del movimento “Potere al Popolo!” (qui l’evento: https://www.facebook.com/events/183865582229150/).

L’assemblea vuole innanzitutto festeggiare i primi 4 mesi esatti di vita di “Potere al Popolo!”, progetto lanciato proprio nello stesso teatro il 18 novembre 2017, e i 373.722 voti conquistati alle elezioni politiche in una tornata elettorale difficilissima. Voti che per noi sono facce e storie, sono appartenenze a una visione del mondo diversa a quella dominante.

Sono stati quattro mesi intensi, pieni di esperienze e di conoscenze, pieni di entusiasmo militante, e adesso si tratta di dare organizzazione democratica e futuro a tutto questo. Le elezioni sono state solo un inizio, la prima tappa di un progetto più grande, di aggregazione di forze sociali e politiche, di mobilitazioni di giovani e di disaffezionati della politica. Sono state il pretesto per metterci insieme, farci vedere da milioni di persone, impedire subito che questo paese slittasse ancora più a destra.

Da questa prima tappa possiamo partire per conquistare i tanti che sono come noi e ancora non ci conoscono, o sono rassegnati, o sono ingannati da forze politiche che non fanno i loro interessi. Superata la fase elettorale, dobbiamo adesso costruire “Potere al Popolo!”, radicarci sui territori, portare avanti mutualismo, conflitto, controllo popolare sulle istituzioni, una grande opposizione sociale al prossimo governo. Per riuscire a cambiare in meglio la nostra condizione materiale.

Con questo articolo intendiamo rispondere a tutte le domande che ci sono arrivate in questi giorni.

  1. A che ora si inizia? Quando si finisce?

Alle 10. Inizieremo puntuali per dare modo al dibattito di dispiegarsi. La fine dell’assemblea alle 15 è inderogabile perché il Teatro Italia è prenotato. E molti devono riprendere treni e bus per andare a lavorare il giorno dopo. Invitiamo quindi a chi viene da fuori Roma di anticipare il più possibile la partenza dei bus, in modo da essere pronti per l’inizio dell’assemblea.

  1. Riesco a trovare posto a sedere? Si può prenotare?

Il posto non si può prenotare. L’unica garanzia di trovare posto sta nell’arrivare presto.  

  1. E per chi non trova posto dentro?

Ove mai il teatro dovesse riempirsi e qualcuno dovesse rimanere fuori, ci stiamo attrezzando per trasmettere il dibattito anche all’esterno.

  1. E’ previsto uno streaming?

Certo! Ci sarà la diretta sulla pagina facebook di Potere al Popolo (https://www.facebook.com/poterealpopolo.org/), dove si potrà commentare in diretta. Stiamo verificando la possibilità di trasmettere l’evento anche su altri siti e media partner – nel caso siate interessati contattateci su stampa@poterealpopolo.org

  1. Chi interviene? Mi posso iscrivere a parlare?

Come potete immaginare, non è possibile far parlare tutte le centinaia o migliaia di persone che si presenteranno. Abbiamo quindi dovuto scegliere dei criteri di selezione per le decine di interventi che ci saranno. Innanzitutto intendiamo lasciare la maggior parte dello spazio ai territori, perché sono stati i veri protagonisti di tutto il percorso e perché ci sembra importante che un movimento popolare nasca dal basso.

In secondo luogo pensiamo debbano parlare le forze sociali e politiche che hanno investito in “Potere al Popolo!” mettendo a disposizione competenze, risorse economiche, militanti.

Infine, crediamo debbano parlare anche alcune figure intellettuali o sociali che hanno sostenuto la nostra battaglia, l’hanno fatta conoscere, e sono in grado di darle visione ed orizzonte.

Insomma, cercheremo di dare spazio alle voci che rappresentano delle collettività, per rendere l’assemblea quanto più rappresentativa possibile del nostro movimento e della società.

  1. Come sceglierete i territori che devono parlare fra quelli che si propongono?

“Potere al Popolo!” ha avuto la fortuna di avere circa 200 assemblee territoriali, e circa 800 candidati, in rappresentanza di 64 collegi plurinominali solo alla Camera. Impossibile anche qui far parlare tutti. Per cui bisogna individuare dei criteri trasparenti e condivisi per i 20 interventi delle assemblee territoriali.

Fermo restando che chi interviene come territorio interviene come espressione di quell’assemblea territoriale, dunque come collettivo e non come individuo, pensiamo si debba dare innanzitutto spazio alle dieci esperienze territoriali che hanno ottenuto un miglior risultato elettorale o che per motivi specifici sono state rappresentative del progetto e del suo spirito (esempio: i giovani e le giovani emigranti italiane che hanno messo in piedi “Potere al Popolo!” nella circoscrizione estera anche se non si sono potuti candidare). Questo non per premiare qualcuno, ma per partire dalle esperienze che hanno vissuto l’esperienza migliore e che magari sono in grado di proporre qualche pratica funzionante. Ovviamente bilanceremo questo criterio con un criterio di rappresentatività geografica e appartenenza di genere.  

L’altro criterio che abbiamo scelto per selezionare gli altri dieci interventi è quello del sorteggio. Siccome abbiamo troppe richieste, e siccome tutte le esperienze hanno una loro specificità che le rende valide, non vogliamo fare torto a nessuno. Pescheremo quindi 4 nomi dal Nord, 3 dal centro e 3 da Sud e Isole.

La richiesta di iscrizione a parlare va comunicata a nome dell’assemblea entro sabato ore 14, via mail, all’indirizzo poterealpopolo2018@gmail.com, con oggetto: “prenotazione assemblea territoriale XY” indicando nome e cognome del relatore o della relatrice, ed eventuali altre informazioni utili: ti daremo conferma se c’è spazio nella scaletta in base ai criteri di cui sopra.

  1. Quanto dureranno gli interventi?

Saremo tassativi: cinque minuti al massimo, a quattro già sarete richiamati, per dare modo a tutti di esprimersi ed evitare che gli ultimi interventi siano sacrificati. Ovviamente immaginiamo un po’ più corpose le introduzioni e le conclusioni, per dare modo a tutti di non perdersi fra le tante sollecitazioni e avere un indirizzo di analisi e di lavoro.

  1. Quale scaletta consigliate di seguire nell’intervento?

Per dare all’intervento una forma efficace e di “dialogo” con gli altri interventi, suggeriamo questo schema. Una brevissima presentazione di chi si è, del risultato ottenuto del proprio territorio, dei rapporti di forza in loco e della condizione sociale e politica dei “nostri”. La citazione di qualche pratica che ha funzionato e che può essere riproducibile su scala nazionale. Indicazioni e proposte su come continuare.

  1. E se io voglio comunque dire la mia?

Lo puoi fare! Abbiamo aperto un’apposita sezione sul sito dove stiamo caricando tutti i contributi, anche individuali, che arrivano su “Potere al Popolo!”. Qui puoi scrivere il tuo bilancio del percorso fatto finora, passaggio elettorale compreso, e le tue idee su come continuare. Se poi scrivi insieme ad altri è sempre meglio, per cui ti invitiamo a contribuire come associazione, centro sociale, collettivo, assemblea territoriale!

Manda tutto qui: media@poterealpopolo.org

  1. Se sono un giornalista?

All’ingresso troverai un banchetto di accoglienza, che ti accrediterà con un cartellino “stampa” che ti permetterà di fare foto o interviste in zone più confortevoli. Puoi anche scriverci qui: stampa@poterealpopolo.org

  1. Quali altri servizi troverai al Teatro Italia?

All’ingresso, oltre al bar, ci sarà un banchetto, dove potrai iscriverti alla newsletter per restare sempre aggiornato, dove potrai acquistare il libro “E ora… Potere al Popolo!”, uscito sulla nostra esperienza, e procurarti bandiere e altri materiali informativi o di propaganda.

  1. E dopo l’evento?

Ti invitiamo a far girare i video, gli articoli e i materiali più interessanti. Usciremo subito con un comunicato/report che invitiamo tutti a far girare per far sapere, non solo a tutti i nostri 373.722 votanti, ma anche a tutto il paese, che ci siamo, che siamo combattivi e intendiamo andare avanti.

Per il resto invitiamo tutti a tanto, tanto lavoro territoriale, per far vivere il movimento popolare e creare comunità.

 

Speriamo di aver soddisfatto tutte le tue curiosità!

Per tutto il resto auspichiamo nella tua comprensione e collaborazione. Siamo solo all’inizio, indietro non si torna!

Potere al Popolo!

SEGUICI SU FACEBOOK
Prossimi Eventi

marzo, 2019

22mar16:0019:00Marano - 22M / Giornata di Prevenzione Gratuita / Controllo dell'Udito //#accettolasfida

22mar17:0020:00Reggio Calabria - La Disabilità in città. Tra inclusione e criticità.#accettolasfida

22mar18:0021:00Cagliari - Assemblea Territoriale#accettolasfida

22mar18:3022:30Molfetta - L'importante è la salute. Il futuro dell'ospedale di Molfetta#accettolasfida

22mar20:0023:00Bologna - Assemblea prov: quali prospettive per Potere al Popolo?#accettolasfida

23mar6:0023:30Padova - Autobus! Il 23 marzo tutte a Roma per la giustizia ambientale#indietrononsitorna

23mar7:3023:30Bologna - 23M Pullman da Bologna#accettolasfida

23mar8:3023:30Napoli - Il 23 Marzo tutti a Roma per l'Ambiente: pullman da Napoli!#accettolasfida

24mar15:3021:00Roma - Venezuela nel mirino: cosa sta succedendo?

26mar21:0023:30Firenze - Assemblea territoriale di Potere al Popolo#indietrononsitorna

26mar21:0023:30Imperia - Assemblea Potere al Popolo#accettolasfida

28mar17:3019:30Catania - Giovani a sud della Crisi - Seminario alla Biblioteca Popolare#indietrononsitorna

29mar19:0023:00Brescia - Cena di autofinanziamento per Potere al Popolo#accettolasfida

30mar17:0019:00Modena - Combatti la paura - Presentazione del libro#indietrononsitorna

30mar(mar 30)19:0031(mar 31)18:00Brescia - NO alla Guerra!#accettolasfida

31mar18:3021:30Catania - Spezziamo le catene! ★Serata di solidarietà vertenza Abate-Ltm★#indietrononsitorna

No Comments

Post A Comment
X