News

Turchia. Due musicisti del Grup Yorum in sciopero della fame rapiti dalla polizia turca

Grup Yorum è un gruppo musicale turco di musica popolare fondato nel 1985 che si contraddistingue per i suoi testi socialmente impegnati, tanto da far scattare nei confronti dei propri membri arresti e torture soprattutto da parte del regime di Erdogan. Nel corso degli anni i loro concerti sono stati più volte vietati oppure caricati dalla polizia a suon di lacrimogeni.

A causa dei loro canti politici, il governo turco ha imprigionato diversi membri del Grup Yorum con l’accusa di “appartenenza a un’organizzazione terroristica”, ovvero il Fronte rivoluzionario liberazione popolare (DHKP-C), formazione di estrema sinistra identificata come terrorista da Turchia, Stati Uniti ed Unione Europea. Il chitarrista del İbrahim Gökçek e altri 5 membri del Grup Yorum sono stati inseriti nella lista dei “terroristi più ricercati” con tanto di taglia (300.000 lire turche, circa 46.000 euro) sulla loro testa. Altri membri del gruppo si sono rifugiati all’estero per fuggire dal carcere.

Helin Bölek e İbrahim Gökçek sono sciopero della fame da 265 e 268 giorni, rispettivamente, a causa delle restrizioni alla libertà di espressione artistica imposte dalle autorità. Questa notte, Helin e İbrahim sono stati prelevati con la forza dalla polizia turca dalle loro case e portati al Ümraniye Training and Research Hospital di Istanbul. L’avvocato Didem Ünsal ha dichiarato che, dopo esser stati ricevuti nel pronto-soccorso dell’ospedale, Helin e İbrahim hanno rifiutato qualunque trattamento ed intervento medico.

Tuttavia, Helin e İbrahim sono trattenuti in ospedale contro la loro volontà e si trovano di fronte alla minaccia dell’alimentazione forzata. Secondo l’articolo 5 della Convenzione sui diritti dell’uomo e la biomedicina, sottoscritta dalla Turchia, è vietato effettuare qualsiasi intervento medico alla persona in questione senza il suo consenso. L’alimentazione forzata è stata inflitta a numerosi arrestati durante le precedenti proteste di massa contrariamente alla loro volontà di digiuno. Questi interventi hanno causato ai manifestanti l’invalidità e danni permanenti al corpo.

Questo tipo di intervento è una forma di tortura! Erdogan, il suo governo e il suo partito (AKP), sono responsabili delle persecuzioni giudiziarie, della repressione e delle torture nei confronti dei membri del Grup Yorum.

Potere al Popolo esprime la sua piena solidarietà a tutti i membri del Grup Yorum e si schiera a difesa dei diritti umani e della libertà, calpestate e massacrate dall’autoritarismo fascista di Erdogan. Condividiamo e sosteniamo le richieste dei membri in sciopero della fame:
– La liberazione dei membri del Grup Yorum e l’abbandono delle persecuzioni.
– La fine delle incursioni della polizia nel Centro Culturale di İdil a Okmeydanı (Istanbul), perquisito 10 volte in 2 anni.
– La cancellazione dalle “liste dei terroristi ricercati” del Ministero dell’Interno dei membri e dei sostenitori del Grup Yorum.
– La fine del divieto di concerti del Grup Yorum.

Post simili
EsteroNewsTerritori

MST del Brasile, Vía Campesina e ALBA Movimientos a sostegno dello sciopero dei braccianti del 21 maggio!

NewsTavoli tematiciTavolo Immigrazione e emigrazionetavolo lavoro

From Fields to supermarket. Solidarity with the laborers on strike

NewsTavoli tematiciTavolo Immigrazione e emigrazione

Dai campi ai supermercati, più diritti meno sfruttati. Solidarietà ai braccianti in sciopero

NewsRegioniTavoli tematicitavolo lavoroTerritoriVeneto

"QUI NON SI RESPIRA": OGGI SCIOPERO SPONTANEO ALLA ELECTROLUX!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X