#ALMENO10 CAMPAGNA PER IL SALARIO MINIMO

In evidenzaTerritori

I popoli del mondo con Evo!

I popoli del mondo con Evo!
(Organizzazioni e singoli anti-imperialisti per Evo Morales e per la Bolivia)

Noi, organizzazioni anti-imperialiste e singoli individui in tutto il mondo, condanniamo il colpo di stato contro il presidente indigeno Evo Morales che lo ha costretto, insieme ad altri membri del governo boliviano, alle dimissioni. Questo colpo di stato è stato effettuato con estrema violenza contro i rivoluzionari e le rivoluzionarie indigene, che tramite la causa del socialismo indigeno, hanno costruito un percorso verso un processo di autodeterminazione e pace.

Ad oggi, non esistono prove per dimostrare che le elezioni del 20 ottobre vinte da Evo Morales siano state caratterizzate da brogli. Ad un solo giorno dalle elezioni, il 21 ottobre, l’Organizzazione degli Stati Americani (OSA) ha rilasciato un comunicato ufficiale nel tentativo di screditare il risultato delle elezioni senza alcun elemento di prova. Nonostante le rivendicazioni di multilateralismo e diversità, OSA riceve gran parte dei suoi finanziamenti da Washington DC.

Questa non è la prima volta che il governo degli Stati Uniti partecipa in un colpo di stato in America Latina. Questa non è la prima volta che il governo degli Stati Uniti esprime il proprio pieno sostegno ad un membro dell’élite politica ed economica di un paese il cui scopo è quello di ripristinare le politiche delle classi privilegiate dominanti contro gli interessi della maggioranza della popolazione.

Il rivale di Evo Morales, l’ex presidente boliviano Carlos Mesa, membro del think-tank con base a Washington “the Inter-American Dialogue”, è una figura politica conosciuta per la sua ostilità contro il socialismo indigeno e per la sua connivenza con le grandi multinazionali, un agente ideale delle potenze imperialiste.

Il contributo del Movimento per il Socialismo (Movimiento al Socialismo – MAS) – sotto la guida di Evo Morales – riscuote un enorme supporto dalle popolazioni indigene e dalla classe lavoratrice della società boliviana. Il suo contributo per gli avanzamenti economici e politici in Bolivia attraverso processi di affermazione economico-culturale delle popolazioni indigene e dei lavoratori è largamente riconosciuto ed è di grande ispirazione, soprattutto in un questo periodo di attacchi neoliberisti sulla popolazione lavoratrice mondiale.

Noi tutti ci schieriamo insieme ai lavoratori, ai contadini e alle popolazioni indigene boliviane nella lotta contro l’intervento statunitense e l’imperialismo economico. Condanniamo fortemente l’élite compradora in Bolivia, agenti dell’imperialismo statunitense. Siamo pronti per potenziare i nostri sforzi per assicurare i responsabili della violenza alla giustizia, possa essere nella forma di iniziative di solidarietà per le/i compagne/i e amiche/i boliviane/i e/o nella forma di un tribunale popolare internazionale che giudicherà i colpevoli di questo colpo di stato pienamente responsabili dei loro crimini contro l’umanità.

I popoli del mondo con Evo!
Stati Uniti, giù le mani dalla Bolivia!
Per il diritto all’autodeterminazione dei popoli!
Per il diritto dei popoli di vivere in pace!

Per aggiungere il tuo nome o quello della tua organizzazione, clicca eregistrati a questo link. Clicca condividi nella parte alta a destra del documento.

Initiating Organizations and Individuals:
Anakbayan USA
BAYAN (New Patriotic Alliance) Philippines
BAYAN- USA
Black Workers for Justice
Candidatura d’Unitat Popular Països Catalans
Coordinadora Nacional Sindical y Social (CNUSS-Guatemala)
Covert Action Magazine (USA)
Frente Populare (Italy)
Frente Popular Revolucionario (FPR Mexico)
Fundación Amancio (Guatemala)
International League of Peoples’ Struggle-Australia (ILPS)
ILPS Canada
ILPS Philippines
ILPS Commission 1 The cause of national liberation, democracy and
social liberation against imperialism and all reaction
ILPS Commission 11 Struggle of teachers and other education workers
against imperialism and for an alternative future
International Women’s Alliance
Inti Barrios: Costureras de Sueños (Mexico)
Juventud Socialistas del Perú
Journal of Labor and Society
May Day Committee (Melbourne Australia)
Malcolm X Grassroots Movement (MXGM)
New Afrikan People’s Organization (NAPO)
New York Boricua Resistance
New York Peace Council
October Revolution Centenary (New York City)
Philippines-Bolivarian Venezuela Friendship Association
Potere al Popolo (Italy)
Proles of the Roundtable (USA)
Regional Council of Africans in the Americas
Union of Cypriots
Carol Araullo – Chair, BAYAN Philippines
Alessio Arena – Fronte Popolare,Italy
Christopher Connery, Professor, University of California Santa Cruz
Diego Gullotta, Professor of Sociology, PRC
Giuliano Granato- National Coordination,Potere al Popolo, Italy
Andrew Kahn, Voice of América Blog
Liza Maza – Secretary-General, International League of Peoples’ Struggle
Mateo Bernabé López Pérez, Coordinadora nacional sindical y social,
Guatemala
Florentino López Martiznéz, Frente Popular Revolucionario Mexico
Immanuel Ness – author, Southern Insurgency: The Coming of the Gobal
Working Class (2016)and Chair, New York Peace Council
Ben Norton, journalist, USA
Paloma Polo – filmmaker, Spain
Sarah Raymundo – Chair, Philippines-Boliviarian Venezuela Friendship
Association
Renato Reyes Jr., Secretary-General BAYAN-Philippines
Akinyele Umoja,author,We Will Shoot Back: Armed Resistance in the
Mississippi Freedom Movement (2013)
Samuel Villatoro, Fundación Amancio,Guatemala

[button size=”large” target=”_self” hover_type=”default” text_align=”center” text=”CLICCA QUI PER LA VERSIONE IN INGLESE” link=”https://poterealpopolo.org/pueblos-del-mundo-con-evo-english/” background_color=”#820024″]
[button size=”large” target=”_self” hover_type=”default” text_align=”center” text=”CLICK HERE FOR THE ENGLISH VERSION” link=”https://poterealpopolo.org/pueblos-del-mundo-con-evo-english/” background_color=”#820024″]

Lascia un commento

X