Stay Social

Seguici su:

aprile, 2019

17apr18:0020:00Pavia - Assemblea degli Operatori Sociali#accettolasfida

more

Dettagli evento

Siamo lavoratrici e lavoratori del sociale impiegati in diversi servizi. Stiamo costruendo una forma di auto organizzazione dal basso che ci permetta di difendere la dignità, la stabilità, la professionalità, i nostri diritti che quotidianamente vediamo calpestati.
Crediamo che il nostro lavoro abbia una funzione estremamente importante. Costruiamo inclusione, relazione, cura, partecipazione, reti sociali, protagonismo dal basso, empowerment diffuso delle persone e dei gruppi sociali. Assolviamo a una funzione di supplenza là dove lo stato sociale ha cessato di esistere. Nonostante ciò ci ritroviamo ad essere una categoria di lavoratrici e lavoratori sfruttata, ricattata, mal pagata e priva di qualunque rappresentanza sindacale. Oggi una lavoratrice e un lavoratore del sociale si trovano incastrati in un meccanismo infernale che li condanna sempre di più alla povertà e alla precarietà. Siamo lavoratrici e lavoratori non missionari! Il nostro impegno non dovrà mai più essere utilizzato come un’arma contro di noi. Molto spesso ci si sente ricattati sulla retorica del sacrificio per il bene dell’utente. Questo sistema, con la complicità dell’attuale e dei passati governi, di alcuni sindacati e delle cooperative, ha prodotto un cospicuo risparmio per lo Stato e per gli Enti Locali i quali, attraverso la “privatizzazione del sociale” hanno, passo dopo passo, smantellato il Welfare State.
Abbiamo perciò iniziato insieme un percorso di rivendicazione che ci permetta di far sentire la nostra voce, di vivere delle vite degne, di vedere la nostra figura professionale riconosciuta e giustamente retribuita.
Aderiamo alle “Rete Nazionale degli Operatori Sociali” che connette in tutte le parti di Italia, collettivi, organizzazioni sindacali di base, lavoratrici e lavoratori al fine di contrastare in maniera efficace queste politiche.

E’ di qualche giorno fa il finto rinnovo del CCNL: pochi aumenti diluiti nel tempo e due rate al di là della scadenza contrattuale, non è certo questo restituire dignità al lavoro educativo. Il rinnovo del contratto dovrebbe significare un miglioramento, almeno l’adeguamento alle perdite salariali. Non ci siamo! E’ a partire da qui che anche sul nostro territorio vogliamo costruire una vera e propria mobilitazione.

Invitiamo a partecipare alla nostra assemblea tutti e tutte quelle che vogliono saperne di più, tutti quelli che vogliono attivarsi o darci la propria solidarietà. Tutti e tutte quelle che vogliono prendere parte a questa mobilitazione.

Discuteremo con Silvio Rosati, un compagno dell’ ADL Cobas Emilia Romagna

Evento Facebook

Ora

(Mercoledì) 18:00 - 20:00

Luogo

Casa del Popolo "Marielle Franco"

Via San Paolo, 27, 27100 Pavia PV, Italia

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

X