maggio, 2018

19mag19:0022:00Firenze: Workers una produzione del Teatro Popolare dell'Ex Opg di Napoli#accettolasfida

more

Dettagli evento

Workers,
una produzione a cura del Teatro popolare dell’Ex Opg – Je so pazzo (Napoli)

Testi di: Wu Ming 2, Collettivo MetalMente, Alberto Prunetti, Simona Baldanzi, Luigi Chiarella, Luigi Di Ruscio, Tommaso Di Ciaula, Fabio Franzin, Massimiliano Santarossa.
Musiche: Marco Messina

Iniziativa in sostegno alla lotta dei lavoratori Dada Register.it contro i licenziamenti!

“Quando vuoi umiliare o attaccare un gruppo sociale, gli togli il diritto di parlare con le proprie parole. Lasci che qualcun altro lo interpreti, parli per lui o per lei. A lungo è stato così per gli indigeni, per le donne, di sicuro è ancora così per gli immigrati. Ed è così anche per gli operai”.
Alberto Prunetti

Parlare di Lavoro. Anzi, di chi il lavoro lo fa ogni giorno: parlare dei lavoratori e delle lavoratrici.
Tutti ne parlano: i lavoratori sono un soggetto da analizzare, etichettare, inserire nelle statistiche. I lavoratori sono i primi protagonisti di molti pacchetti legge o regolamenti aziendali. “Lo sciopero dei lavoratori inizia alle 8:00 e finisce alle 20:00”. I lavoratori sono un problema da risolvere, un fenomeno da regolamentare e tenere a bada. “I lavoratori sono fortunati, almeno hanno un lavoro, non si devono lamentare”. Parlare dei lavoratori comunque ormai non è quasi più di moda, “tanto la classe operaia non esiste più”.

Tutti parlano per i lavoratori, dei lavoratori, in rappresentanza dei lavoratori, ma nessuno lascia a noi la parola.

Vogliamo raccontare il nostro lavoro.
Vogliamo denunciare la nostra condizione, che solo noi che ci siamo dentro la conosciamo e sappiamo come cambiarla.
Vogliamo narrare le nostre passioni, i nostri sogni. Vogliamo che altri si riconoscano nel nostro racconto. Vogliamo che tutti coloro che si riconoscono, si uniscano insieme, si sentano orgogliosi di essere dalla stessa parte. Noi oggi vogliamo parlare.

Cos’è il Teatro Popolare?

Il Teatro Popolare nasce all’interno dell’Ex-Opg Je so’ Pazzo di Napoli nel Maggio 2015, dalla volontà di attori e non attori, danzatori, videomappers o anche semplici amanti del palcoscenico di unirsi per costruire un modo diverso di fare arte e teatro. Da quel giorno ci impegniamo ad organizzare laboratori, spettacoli e workshop per ri-avvicinare le persone al mondo del teatro e per recuperare il suo valore politico e sociale.
Perché vogliamo un teatro che parli di noi, del popolo.
Perché vogliamo sperimentare un modo diverso di fare teatro che non sia incentrato al profitto, ma che si proponga il compito di essere megafono delle nostre storie e che spinga alla creazione di una coscienza critica.
Perché vogliamo semplicemente riscoprire il piacere di fare teatro, insieme.

A seguire il concerto dei FishBone, ska, punk, hip pop.

Ora

(Sabato) 19:00 - 22:00

Luogo

Loggia del Pesce

Piazza de' Ciompi, Firenze

X