#ALMENO10 CAMPAGNA PER IL SALARIO MINIMO

NewsRegioniTerritoriToscana

BASI MILITARI? NÉ A COLTANO NÉ ALTROVE, SMILITARIZZIAMO PISA!

Venerdì 15 aprile siamo stati davanti all’Ex Centro Radar di Coltano per la conferenza stampa dell’ Assemblea contro la guerra a Pisa

Alle dichiarazioni del Ministro della Difesa che si è detto pronto a discutere soltanto sulla collocazione della nuova cittadella militare a cui fanno co le prese di posizione del Partito Democratico, ipocritamente ambientalisti che per bocca della sezione locale ha proposto di trasferire il progetto a Ospedaletto, mentre in Parlamento con il Deputato Sani ha proposto di portare la base a Grosseto, nell’area del Centro Cinofilo Militare o dell’Aeroporto Militare.
La costruzione della cittadella militare dedicata alle operazioni del Reggimento “Tuscania” dei Gruppi d’Intervento Speciale Carabinieri, come sottolineato dai vertici dell’Arma è una questione di “Rilevanza strategica”.

Questa vicenda che fa il paio con la decisione di portare le spese militari al 2% del Pil, sta mettendo sempre più in evidenza quali sono le priorità strategiche per il Governo Draghi e chi lo sostiene, dal Pd fino alla finta opposizione di Fratelli d’Italia: guerra interna alle classi popolari con il carovita e salari bloccati e guerra esterna, garantendo profitti stellari ai fabbricanti di armi come Leonardo e soffocando il territorio con una militarizzazione sempre più pervasiva per cui sono potenzialmente sacrificabili anche miglia di metri quadrati di riserve naturalistiche protette.

L’Assemblea contro la guerra di Pisa ha rilanciato l’appuntamento del 19 Aprile alle ore 21 per l’incontro pubblico che si terrà al Circolo Arci di Coltano con gli abitanti, in agitazione verso un 25 Aprile di lotta di liberazione dalle basi militari e dalle politiche di guerra!

Lottare contro la costruzione di una nuova base militare vuol dire lottare concretamente contro il Governo Draghi e per questo oltre a contribuire alla mobilitazione per la smilitarizzazione di Pisa, parteciperemo allo sciopero operaio e studentesco del 22 Aprile con manifestazione nazionale a Roma contro il Governo della guerra e del carovita!

Potere al Popolo! Pisa

Lascia un commento

X