Conosci i candidati di ogni città e scopri il programma delle elezioni 2021 in Italia

Friuli Venezia GiuliaNewsRegioniTerritori

Aviano, l’operazione NATO “Astral Knight 2021” di astrale non ha proprio nulla!

Il Coordinamento di Potere al Popolo del Friuli Venezia Giulia, esprime preoccupazione e contrarietà nei confronti dell”esercitazione militare internazionale della NATO denominata “Astral Knight 2021” si svolgerà presso la base aerea di Aviano, in Italia, e contemporaneamente in Slovenia, Grecia, Croazia, Albania tra il 10 e il 21 maggio.
Sul sito delle forze aeree statunitensi in Europa e in Africa [https://www.usafe.af.mil/…/exercise-astral-knight-2021/] si può leggere che “Astral Knight 2021 coinvolgerà aviatori, soldati e marinai degli Stati Uniti e analoghi corpi militari provenienti da Albania, Croazia, Grecia, Italia e Slovenia. L’esercitazione prevede il dispiegamento di aerei statunitensi F-15E Strike Eagle, F-16 Fighting Falcon, HH-60 Pave Hawk e aerei C-130J Super Hercules; inoltre saranno impiegati velivoli F-35 Lightning II dell’Aeronautica Militare Italiana; F-16 Fighting Falcon ed Emb-145 Erieye dell’Aeronautica Militare Ellenica; e velivoli MiG-21 BisD / UMD croati. L’Esercito degli Stati Uniti prevede di fornire soldati e attrezzature per azionare il sistema missilistico terra-aria Patriot.”

In Slovenia l’esercitazione si svolgerà tra il 10 e il 16 maggio nell’area di Črni Kal, località vicino Capodistria a pochi chilometri dal confine italiano. La cosa incredibile è che siamo venuti a conoscenza di “Astral Knight 2021” non dall’informazione mediatica nostrana, non da qualche sito istituzionale italiano e nemmeno abbiamo trovato commenti da parte di alcuna forza o esponente politico. La cosa pazzesca è che l’abbiamo saputo solo perché in Slovenia hanno messo dei cartelli stradali che avvisano la cittadinanza dei “possibili disagi per il traffico a causa del previsto transito di mezzi militari”.

Evidentemente le nostre istituzioni pensano che sia meglio nascondere simili manovre alla cittadinanza e in ogni caso si dà per scontato che quando si parla di NATO si deve ingoiare il rospo senza batter ciglio, perché quello che decidono gli Stati Uniti è legge!
È fin troppo evidente che tale dispiegamento di forze serve a marcare il territorio, è una prova di forza, una provocazione che ha un collegamento diretto con l’ipotesi che circola presso i vertici dell’UE sulla ridefinizione dei confini tra le nazioni balcaniche a partire dalla spartizione della Bosnia Erzegovina e della creazione della Grande Albania incorporando il Kosovo e parte della Macedonia. Tale ipotesi non può prescindere dal pericolo di un nuovo bagno di sangue nelle nostre immediate vicinanze. Ma non importa. Ce lo chiede la NATO!

Si tratta di politiche criminali e la posizione di totale subalternità del governo Draghi ai diktat della NATO è vergognosa.

Vogliamo la smilitarizzazione immediata dei nostri territori! Via le Basi militari NATO dal territorio italiano! Dobbiamo uscire dalla NATO, basta con le politiche guerrafondaie, vogliamo la pace, vogliamo la vita e non la morte!

Lascia un commento

X