EsteroNews

Manifesto Internazionale per la Vita

Abbiamo deciso di tradurre il Manifesto Internazionale per la Vita, un appello internazionale della Settimana Internazionale di Lotta Anti-Imperialista lanciato in occasione del 7 Aprile, Giornata Mondiale della Salute. Buona lettura!


In difesa della vita prima del profitto: vaccini e cure mediche pubbliche e gratuite per tutte e tutti!

La pandemia del Covid-19 ha universalmente messo a nudo le contraddizioni del capitalismo che antepone il profitto alla vita delle persone:

  • Le compagnie farmaceutiche pensano solo ai loro profitti; danno i loro vaccini ai primi che sono disposti a pagarlo. Di tutti i vaccini distribuiti fino ad oggi, il 75% è arrivato ai 30 paesi più ricchi, mentre 130 paesi poveri nel sud del mondo ancora non ne hanno avuto accesso.
  • La maggioranza dei governi ha preso misure per proteggere prima l’economia che le vite delle persone. Solo in pochi hanno avuto il coraggio di imporre una completa chiusura delle attività non essenziali per fermare la diffusione del virus.
  • In tutto il mondo ci sono persone che non hanno accesso ai vaccini, all’occupazione o al reddito. Queste persone sono state abbandonate, senza un futuro. Questa situazione, se analizzata da un punto di vista etnico e di genere, si aggrava per le donne, i giovani, le persone nere e indigene.
  • Siamo in guerra contro un virus invisibile che impatta su tutta l’umanità e che ha già causato quasi 3 milioni di morti.
  • L’imperialismo statunitense e i suoi alleati sono interessati solo alle questioni geopolitiche e ai profitti delle loro aziende. Questo nonostante abbiano ampie risorse economiche, tecniche e finanziarie che potrebbero salvare vite umane.
  • Il governo statunitense non perde mai occasione per mantenere e ampliare i suoi blocchi economici, commerciali e finanziari, soprattutto contro Cuba, il Venezuela e l’Iran.
  • Oltre a questo, continua a promuovere una “nuova guerra fredda” contro la Cina, con una retorica ostile al governo e al popolo cinese, imponendo sanzioni economiche, perseguitando aziende cinesi e diffondendo la menzogna che la diffusione della pandemia sia colpa del governo cinese.
Alla luce di questa situazione, dobbiamo unire gli sforzi…

…di tutte le organizzazioni sociali, popolari, di quartiere e politiche in tutto il mondo per sostenere e rivendicare l’applicazione delle misure necessarie per la protezione della vita degli esseri umani. Dalle nostre organizzazioni, concordando e amplificando gli orientamenti dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), proponiamo le seguenti misure:

  • Vaccino gratis per tutti! Garantire modi di acquisire il vaccino per tutti i paesi nei modi più giusti ed equo, togliendo i brevetti che mantengono i vaccini di proprietà dell’industria farmaceutica privata. Il vaccino è un bene comune dell’umanità!
  • La completa chiusura di tutte le attività non essenziali nei paesi in cui il Covid-19 è fuori controllo.
  • Garantire un reddito di emergenza a tutte le famiglie che assicuri condizioni di vita degne alle famiglie più povere – che sono quelle più colpite dalla pandemia – in modo da poter gestire la propria vita.
  • La cancellazione di ogni debito pubblico dei paesi del sud del mondo dovuto ai paesi del nord e alle loro istituzioni finanziarie.
  • La sospensione di ogni attività militare, in tutti i paesi del mondo, durante la pandemia. Questo include la fine della repressione poliziesca come risposta alle mobilitazioni e alle famiglie che occupano case e terre. Mai più guerre! Vogliamo pace e vaccini!
  • Creare piani di attività produttive per il post-Covid-19 con obiettivi per galvanizzare la vita in tutto il mondo, basata sull’occupazione per tutti e la produzione di beni di prima necessità per una vita dignitosa.
  • Supportare programmi di produzione di cibo sano per le persone e i loro mercati locali in tutti i paesi.
  • Ricostruire e riorganizzare lo Stato con l’implementazione di politiche pubbliche e leggi responsabili della riproduzione sociale, in modo da promuovere la de-commercializzazione della vita e la fornitura di servizi pubblici e della protezione sociale per le lavoratrici e i lavoratori.
  • Porre fine alle misure unilaterali coercitive imposte dagli Stati Uniti e dai suoi alleati che violano il diritto internazionale. Queste “sanzioni” colpiscono seriamente l’accesso adeguato delle persone a cibo, medicine, dispositivi individuali di protezione (dip) e perfino al carburante, elementi fondamentali per combattere la pandemia.
  • L’Organizzazione Mondiale della Salute (OMS) e le Nazioni Unite si assumano le loro responsabilità per accedere alle risorse finanziarie nascoste nei paradisi fiscali e per porre limiti ai governi che non rispettano le regole della democrazia e le vite dei loro popoli in questo momento di seria crisi di salute pubblica a livello internazionale.

Per condannare quel che sta succedendo e per chiedere i cambiamenti necessarie, approfittiamo della settimana del 7 aprile e della Giornata Mondiale della Salute decretata dalle Nazioni Unite nel 1948.

Invitiamo tutte le organizzazioni popolari, sociali e politiche, i collettivi, le campagne e le entità locali, nazionali e internazionali di tutti i paesi, a contribuire alla costruzione della Settimana Internazionale di Lotta Anti-Imperialista dal 7 all’11 aprile 2021, con l’obiettivo di mostrare la nostra indignazione di fronte alla situazione attuale del mondo e, allo stesso tempo, riaffermare il nostro impegno per costruire un mondo più giusto e uguale, dove la vita sia messa prima del profitto.

Siamo certi che uniti possiamo portare avanti la nostra causa in difesa dell’umanità.
Related posts
CampaniaNewsRegioniTavolo sanitàTerritori

[NAPOLI] Caos ambulanze in città e provincia: ora basta!

NewsTerritori

[CATANIA] 7 APRILE, GIORNATA MONDIALE DELLA SALUTE TRA PREVENZIONE, MUTUALISMO E LOTTA!

NewsTavoli tematiciTavolo sanità

Giornata mondiale della salute: le nostre vite valgono più dei loro profitti

EsteroNews

Il vaccino deve essere un bene comune per l'umanità

Lascia un commento

X