Stay Social

Seguici su:

Stefano Frezza

Salve, raccolgo il vostro invito a esprimere opinioni e idee a proposito di quanto ha fatto e sta facendo Potere al Popolo.

Innanzitutto da cittadino (libero professionista con partita Iva) vi ringrazio perchè state facendo con sforzi enormi quello che ognuno di noi dovrebbe fare, ovvero interessarsi alle vite e alla dignità di TUTTI e a (ri)dare voce ai nostri pensieri e ai nostri sentimenti. Viviamo in un sistema deumanizzato e deumanizzante, un sistema ipercapitalistico che trova terreno fertile qui in Italia, dove DA ANNI CHI E’ AL POTERE (POLITICO ED ECONOMICO) FA DI TUTTO PER RIMANERCI E PER TENERE PER SE’ TUTTO (PRIVILEGI, RICCHEZZA, BENI, SAPERE, SALUTE, MEZZI DI PRODUZIONE), con metodi molto subdoli. Se non ci svegliamo, a breve ci avranno tolto tutto.

Tornando sul piano pratico, prima di tutto va detto un grande Grazie a Viola Carofalo perchè sta rappresentando al meglio Potere al Popolo: tanta pazienza, tanta intelligenza, una chiarezza rara e tanta empatia. Mi sento di dire anche tanta simpatia e e umanità. Parto però da questo aspetto per dire che mi piacerebbe vedere sui media anche altri esponenti del movimento.

Oltre a questo, la priorità secondo me è il rapporto umano con noi elettori, quindi radicamento sui territori. So che fate già tantissimo, ma mi permetto di suggerire l’offerta di ripetizioni e sostegno allo studio, come fanno alcune associazioni e centri sociali: ci si fa conoscere, si fa qualcosa di molto utile (visto che da anni si opera per farci essere il meno sviluppati e sapienti possibile) e si mantiene un po’ più vivo il sapere.

Altro aspetto che penso sia importante è il rapporto con altre realtà politiche: Potere al Popolo punta al ritorno al contratto a tempo indeterminato, che fra le altre cose E’ ANCHE L’UNICO STRUMENTO CHE PUO’ RIDARE CLIENTI ALLE BANCHE E AGLI IMPRENDITORI ma questo fanno finta di non capirlo; questo obbiettivo non può essere perseguito solo qui in Italia, perchè abbiamo visto di che pasta sono fatti gli imprenditori (io li chiamo imprenditori mordi e fuggi), che delocalizzerebbero immediatamente. So che siete in buoni rapporti col PCI e con altre realtà socio-politiche, ma forse non basta perchè sui social leggo ancora commenti di comunisti che criticano PaP per non essere confluito nel loro partito…io scommetto che saranno loro a confluire, però bisogna dare priorità alle questioni serie, c’è da combattere l’ipercapitalismo globale e fare una Rete dei Popoli globale, chissene frega dei campanilismi italiani e delle “rosicate” partitocratiche.

E pensare che volevo scrivere due righe…va bè. Concludo ricollegandomi all’idea di “fare rete” dicendo che mi piacerebbe che si protestasse e si scioperasse sempre tutti insieme, anche per questioni apparentemente minori o localizzate. intendo dire che se ad esempio un lavoratore viene ingiustamente licenziato bisogna scioperare tutti in tutta Italia, alzare il livello dello scontro, ridare vita alla cultura della protesta e della lotta.

Grazie per avermi dato modo di esprimere quanto ho scritto, da quando vi conosco mi sembra di essere tornato nel luglio del 2001! Ci vediamo il 18 all’assemblea nazionale. Potere al Popolo!

SEGUICI SU FACEBOOK
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X