luglio, 2019

27lug19:0023:30Salerno - Cena di solidarietà per Mediterranea#indietrononsitorna

more

Dettagli evento

Il giorno 27 Luglio, a partire dalle ore 19 e presso la casa del popolo di Salerno in via Giulio Pomponio Leto 26 (quartiere di Fratte), ci sarà una cena di finanziamento per sostenere l’azione quotidiana, le ingenti spese legali e amministrative che “Mediterranea Saving Humans” dovrà affrontare nei prossimi mesi.

Sarà una giornata per conoscere l’esperienza e dare sostegno concreto a chi, quotidianamente, salva vite in mare.

Sarà un momento di discussione per riflettere collettivamente su cosa avviene nel Mediterraneo, sul ruolo politico che le “organizzazioni non governative” stanno assumendo nel contrastare apertamente scelte governative razziste e disumane, sulla costruzione di un ponte che unisca chi agisce in mare e chi supporta dalla terraferma, sull’organizzazione di una rete che abbia la capacità di unire nelle pratiche tutte quei soggetti e quelle soggettività che vogliono costruire un mondo senza discriminazioni e diseguaglianze, su tutte questi leggi che abbiamo il dovere di contrastare e che fattivamente sono un attacco ai migranti, ai poveri, agli emarginati e agli ultimi della società.

Sarà un ulteriore passaggio di un percorso nel quale siamo abituati a schierarci, sempre e comunque. Dalla parte di chi si trova a muoversi per sottrarsi a situazioni di guerra e di crisi ambientale, rispetto alle quali non possiamo non riconoscere il peso storico del colonialismo e dello sfruttamento capitalistico, dalla parte del diritto di spostarsi e di migrare, dalla parte di chi travalica confini, dalla parte di chi salva le vite, dalla parte di chi è solidale, soccorre, organizza e costruisce antirazzismo, solidarietà, accoglienza.

PROGRAMMA (NON DEFINITIVO).

Dalle ore 19 discussione con Giso Amendola, docente di sociologia all’università degli studi di Salerno.

A seguire cena di finanziamento per “Mediterranea Saving Humans” a cura della casa del popolo di Salerno. Il ricavato della cena sarà interamente devoluto alla causa di Mediterranea.

MEDITERRANEA.

#Mediterranea nasce da tante persone diverse che non sono più riuscite a restare a guardare altre persone come loro morire, a migliaia, nell’indifferenza. Nasce dal bisogno di giustizia e di fare qualcosa di buono. Nasce dal coraggio di pensare che chiunque può farlo. Nasce da un desiderio.

Ed è forse normale che questo desiderio sia stato condiviso per primi da operatori e operatrici del sociale, persone impegnate nell’attivismo per i diritti, ricercatori e ricercatrici che hanno dedicato la loro vita allo studio delle società contro ogni demagogia e strumentalizzazione.

Tutte queste persone, insieme, hanno deciso di creare una rete, di dare concretezza a un’idea enorme e piccolissima: possiamo e dobbiamo continuare a desiderare e agire per dire che il rispetto della vita umana viene sopra ogni cosa.

Così hanno cominciato, semplicemente, a farlo: con telefonate, incontri, riunioni sempre più frequenti.

Tutte le realtà del nucleo promotore hanno dato il loro contributo per far nascere questa operazione e molte singole personalità culturali e politiche, interpellate, si sono messe generosamente a disposizione, si sono mobilitate e hanno reso possibile raggiungere questo primo traguardo.

Ora tocca a tutti e tutte fare in modo che Mediterranea cresca: con le donazioni ma anche e soprattutto con la partecipazione al progetto che è e resterà sempre aperto a tutti e tutte.

Dopo l’allontanamento delle navi delle Ong dal Mediterraneo, una persona ogni sei che si mettono in mare fuggendo dalla Libia muore nel silenzio.

Nessuno può più testimoniare, ed eventualmente portare aiuto a chi si trova in pericolo di vita. è intollerabile sapere che tante tragedie si consumano nell’invisibilità e senza che vi sia alcun soccorso. Mediterranea adesso è lì per monitorare, chiamare i soccorsi, aiutare se necessario.

Per farlo, per essere nel Mediterraneo centrale, non c’era altra alternativa che acquistare una nave e salpare. La nostra è una missione di monitoraggio. Saremo in mare per testimoniare e denunciare ciò che accade, nel rispetto delle leggi internazionali e del mare, comprese quelle che impongono, ove necessario, il salvataggio della vita umana.

Mediterranea è una piattaforma di realtà della società civile che collaborano per testimoniare e denunciare cosa sta accadendo nel Mediterraneo centrale dopo che le Ong, criminalizzate da una retorica politica costruita intorno ad inchieste che non hanno portato a nessuna condanna, sono state costrette ad abbandonarlo.

Non è una Organizzazione Non Governativa, ma un’Azione Non Governativa progettata e realizzata da organizzazioni di natura differente e singole persone. Per questo Mediterranea è aperta a tutte le voci – laiche, religiose, culturali e sociali – e a tutti i contributi di chi vorrà sostenerla e farne parte. Il lavoro del nucleo promotore è solo un primo passo: tanti incontri con nuove realtà sono in corso e si faranno sempre più fitti nelle prossime settimane. Mediterranea è una nave di tutti e tutte.

Mediterranea crede nell’importanza di agire e di farlo insieme.
Per questo stiamo scommettendo sulla partecipazione dal basso e contiamo di reperire le risorse necessarie a questa prima missione grazie all’aiuto di tante persone, associazioni e gruppi che trovano inaccettabile che ogni mese muoiano centinaia di persone vicino alle coste italiane.

Attraverso il crowfounding – con le modalità indicate sul sito internet www.mediterranearescue.org tutti possono donare ciò che è nelle proprie possibilità.

Evento Facebook

Ora

(Sabato) 19:00 - 23:30

Luogo

Casa del Popolo Salerno

Via Giulio Pomponio Leto, 84135 Salerno SA, Italia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X