Stay Social

Seguici su:

novembre, 2019

06nov8:3013:00Reggio Calabria - Potere al Popolo! in difesa della sanità pubblica#indietrononsitorna

more

Dettagli evento

AVANTI NELLA DIFESA DELLA SANITÀ PUBBLICA!

Proseguiamo la campagna informativa e di sensibilizzazione per una #sanità pubblica efficace ed efficiente: le prestazioni socio-sanitarie sono un #benecomune e vanno difese e migliorate.
Tra i primi appuntamenti settimanali, quattro date dal 6 al 27 novembre, in alcuni dei presidi ospedalieri e sanitari più colpiti dalla crisi della sanità nel nostro territorio: #locri, #scilla, #melitoportosalvo e il Grande Ospedale Metropolitano a #reggiocalabria.

MERCOLEDÌ 6 NOVEMBRE SAREMO DAVANTI L’OSPEDALE DI LOCRI PER INFORMARE LA CITTADINANZA SULLE CONDIZIONI IN CUI VERSA L’OSPEDALE DI LOCRI E INSIEME COSTRUIRE PARTECIPAZIONE PERCHÉ’ DI MALASANITÀ’ SI MUORE, QUI SI MUORE ANCHE DI MALA GESTIONE:

In un territorio dalla conformazione geografica complicata, come la Locride, con la ben nota carenza di infrastrutture, l’ospedale di Locri è non solo un punto di riferimento importante, ma addirittura essenziale per la salute della popolazione. La carenza cronica di personale medico, infermieristico, socio sanitario e amministrativo hanno portato alla chiusura di alcuni reparti e a rischio chiusura dell’intero nosocomio, gravando ulteriormente su altre problematiche come i macchinari e gli strumenti obsoleti, non funzionanti o addirittura mancanti e l’assenza di una necessaria programmazione territoriale che eviterebbe accessi impropri e conseguente congestionamento del Pronto Soccorso. E’ ben nota inoltre la fatiscenza della struttura, nonostante lo stanziamento di 14 milioni di Euro per la ristrutturazione che andranno perduti se entro il 31 dicembre prossimo non sarà fatta la gara d’appalto.

E’ dal mese di marzo che l’ASP di Reggio Calabria è stata commissariata per infiltrazioni della ‘ndrangheta. La terna commissariale ne ha chiesto lo stato di dissesto dopo aver accertato un debito di circa 600 milioni di euro, nonché la mancanza di bilanci sin dal 2013.
Nulla però è stato fatto per migliorare la qualità delle prestazioni sanitarie ai cittadini!

👉 Gli #ospedali della provincia versano in una situazione di carenza cronica d’organico al punto da non riuscire più a prestare i servizi prima normalmente erogati.
👉 Il laboratorio diagnostico pubblico del distretto n. 1 di via Willermin a Reggio, è chiuso per mancanza di un dirigente biologo che i commissari hanno avuto la brillante idea di trasferire a Locri, lasciando sguarnito il laboratorio della città e appesantendo la gestione già oberata di attività dell’Ospedale Riuniti.
👉 In questa situazione i cittadini che hanno bisogno di assistenza sanitaria sono sballottati continuamente da una struttura all’altra, in file estenuanti con centinaia di persone in attesa.

🔴 È indispensabile personale medico e paramedico che sia in grado di coprire le gravi carenze della pianta organica: in #calabria mancano almeno 1.000 medici e 4.000 paramedici.
Eppure centinaia di precari che hanno garantito servizi vitali in questi ultimi anni, rischiano il loro posto di lavoro, mentre chi ha fatto un concorso pubblico ed è in graduatoria aspetta uno scorrimento che tarda a venire.
🔴 Non si può restare inermi davanti a tanto sfacelo! Mobilitiamoci, coinvolgiamo altra gente e proponiamo soluzioni concrete per un’alternativa!

Il ciclo di date sfocerà in un’assemblea pubblica il 13 dicembre a Reggio Calabria.

Evento Facebook

Ora

(Mercoledì) 8:30 - 13:00

Luogo

Ospedale Civile Locri

89037 Locri

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X