Stay Social

Seguici su:

maggio, 2019

03mag21:0023:30Pisa - Il golpe USA UE contro il Venezuela passa da Pisa. Fermiamolo!#accettolasfida

more

Dettagli evento

In queste ore drammatiche per il Venezuela, sottoposto all’ennesimo tentativo di golpe da parte dell’imperialismo statunitense e dell’Unione Europea, chiamiamo alla mobilitazione. Ognuno deve fare il possibile per contrastare l’aggressione in atto, anche a Pisa.

Venerdì 3 maggio alle ore 21.30 si terrà al Cinema Lanteri, in Via S. Michele degli scalzi 46 la proiezione di “Donne nel caos venezuelano”, della regista Margarita Cadenas.

Facciamo appello a tutti i singoli e alle forze democratiche, internazionaliste ed antimperialiste di Pisa e delle città limitrofe ad essere presenti di fronte al cinema Lanteri alle ore 21 di venerdì 3 maggio.

Nella presentazione di questo documentario si ripropone la solita retorica antibolivariana, infarcita di vergognose falsità sulla situazione attuale in Venezuela, dove è in corso una dura lotta di classe tra chi difende i diritti conquistati dall’avvento dei Hugo Chavez nel 1999 sino ad oggi, e chi invece tenta di imporre con la forza della disinformazione, dell’embargo e economico e finanziario e del terrorismo di strada gli interessi della grande borghesia interna e delle multinazionali statunitensi ed europee.

La proiezione di quella pellicola è parte integrante di questa guerra contro il legittimo governo di Nicolas Maduro.
Potere al Popolo! Si è messo subito al fianco della Rivoluzione Bolivariana contro il recente tentativo di golpe ordito dall’Amministrazione statunitense di Donald Trumph, al quale si è accodata anche l’Unione Europea.

Per questo saremo di fronte al cinema Lanteri a contestare la proiezione di questo documentario, attraverso un volantinaggio informativo sulla reale situazione che si vive oggi in Venezuela.

Potere al Popolo! Pisa

Potere al Popolo! Pisa
poterealpopoloapisa@gmail.com
www.poterealpopolo.org

BASTA CON LA GUERRA DI DISINFORMAZIONE
CONTRO LA RIVOLUZIONE BOLIVARIANA DEL VENEZUELA!

IL “CAOS” IN VENEZUELA È DETERMINATO DALL’AGGRESSIONE ECONOMICA, FINANZIARIA E MILITARE DEL GOVERNO STATUNITENSE DI DONALD TRUMP
E DELL’UNIONE EUROPEA.

La regista franco-venezuelana Margarita Cadenas, con il suo documentario “Donne nel caos venezuelano” si unisce alla feroce campagna mass mediatica occidentale intenta a dipingere il processo democratico / rivoluzionario bolivariano come una feroce dittatura, dove regna l’ingiustizia, la penuria, la persecuzione delle forze politiche che si oppongono al governo di Nicolas Maduro.

Questo si evince dal titolo e dalla descrizione del lungometraggio che sta girando per tutta Europa e oltre, sostenuto evidentemente da ingentissime risorse economiche, messe a disposizione dagli USA e dall’Unione Europea, la cosiddetta “comunità internazionale” che dall’avvento di Ugo Chavez alla Presidenza di quel paese non hanno mai fatto mancare finanziamenti a tutti i tentativi di golpe che hanno insanguinato il Venezuela in questi anni.

La regista enfatizza la sua pellicola attraverso le interviste a “5 donne clandestine che si sono messe in gioco”….. Strano modo di essere clandestine! riprese nel loro ambiente, a faccia scoperta. Così come il fantoccio statunitense Guaidò, autoproclamatosi “presidente del Venezuela” e libero cittadino, nonostante i suoi continui incitamenti alle forze armate ad attuare un bagno di sangue per le strade del suo paese.

Strana “dittatura” quella passata per 24 elezioni generali, riconosciute dalle agenzie internazionali (compresa quella diretta da Jimmy Carter, ex Presidente USA) e dall’ONU come legittime e regolari. Le ultime del maggio 2018, nelle quali Nicolás Maduro ha ricevuto il 61% dei voti.

MA LA VERITÀ IN QUESTA AGGRESSIONE CONTRO LA RIVOLUZIONE BOLIVARIANA DEL VENEZUELA
È STATA DA SEMPRE LA PRIMA VITTIMA.

Da tempo assistiamo al perpetrarsi di attacchi pretestuosi che hanno portato alla distruzione di interi Stati. Un cliché ben oliato, che ha portato alla devastazione dell’Iraq, della Jugoslavia, dell’Afghanistan, della Libia, dell’Ucraina, della Siria.

IL VENEZUELA BOLIVARIANO È DA SEMPRE VITTIMA DI QUESTA STRATEGIA TERRORISTICA.

Parliamo della cosiddetta “Guerra di Quinta Generazione” (G5G), dove si verifica l’assassinio della verità e il tentativo della sua sostituzione con una realtà-virtuale che serve per assoggettare, piegare popoli, assassinare idee, e dove le vecchie armi e strumenti non sono più utili.

Il termine G5G è usato dagli strateghi statunitensi per definire l’ultima fase della guerra nell’era della tecnologia informatica e delle comunicazioni globalizzate. Ormai non sono più necessari eserciti per imporre progetti politici, economici, sociali: i soldati di questa guerra non sono più militari ma esperti di comunicazione in insurrezione e contro insurrezione che sostituiscono le operazioni militari con quelle psicologiche.

Nella G5G (denominata anche guerra senza limiti), introdotta dal 2009 come concetto strategico operativo negli interventi USA-NATO, non interessa vincere o perdere, bensì demolire la forza intellettuale del nemico, obbligandolo a cercare un compromesso, avvalendosi di qualsiasi mezzo, anche senza uso delle armi.

Si tratta di una manipolazione diretta dell’essere umano…. I mass media e i social sono parte integrante dello schema di questa guerra, per generare destabilizzazione nella popolazione attraverso operazioni di carattere psicologico prolungato; si cerca di colpire la psiche collettiva, la razionalità e l’emozionalità, oltre a contribuire allo sfascio politico e della capacità di resistenza.

Si conta su meccanismi scientifici di controllo totale attraverso non solo la manipolazione dei mezzi di comunicazione e informazione ma anche dei sistemi finanziari come il Fondo Monetario Internazionale, la Banca Mondiale, la Banca Interamericana dello Sviluppo, migliaia di fondazioni e organizzazioni non governative”, il Sistema multimediale e le grandi “corporation” del Cinema, da Holliwood alle minori come la francese MC2 production, che ha finanziato il documentario di Margarita Cadenas.

Il fine di tutto questo per gli USA e la UE?

1) distruggere un sistema politico ed economico che in 20 anni ha cambiato profondamente il Venezuela, togliendo dalle mani delle multinazionali del petrolio la principale risorsa del paese, per iniziare una immensa opera di riscatto delle masse diseredate. I numeri si possono trovare in qualsiasi analisi statistica comparata tra il prima e il dopo l’avvento di Chavez e Maduro: milioni di case popolari per i baraccati, azzeramento dell’analfabetismo, lavoro dignitoso per la maggioranza della popolazione, sanità, trasporti e scuola pubblica gratuita per tutti.

2) impossessarsi delle più grandi risorse petrolifere e di gas del mondo, superiori anche a quelle mediorientali.

TUTTO IL RESTO È PROPAGANDA, DI CHI – COME MARGARITA CADENAS – STA EVIDENTEMENTE DALLA PARTE DELLE OLIGARCHIE E DELLA GRANDE BORGHESIA VENEZUELANA, CHE HA PERSO I GRANDI PRIVILEGI DEL PASSATO.

Noi difendiamo un Governo (quello legittimo di Nicolás Maduro) che non ha contraddizioni, in un paese prospero e pacificato? Certo che no!

Il Venezuela di oggi e’ tutt’altro che questo, soprattutto a causa della continua aggressione esterna ed interna.

· Noi difendiamo il diritto all’autodeterminazione del popolo venezuelano dalle ingerenze straniere e della grande borghesia interna, ma anche un progetto di società che, tra mille difficoltà e contraddizioni, offre alle maggioranze quello che ormai manca anche qui da noi: il diritto ad una vita dignitosa, contro le politiche imposte dalla grande finanza, dalle multinazionali e dalla grande industria rappresentate dell’Unione Europea e degli USA.

Difendere la rivoluzione bolivariana e il legittimo Governo Maduro significa difendere noi stessi, le nostre lotte per l’emancipazione del genere umano e della natura dalla barbarie del capitalismo.

Potere al Popolo! Pisa

Evento Facebook

Ora

(Venerdì) 21:00 - 23:30

Luogo

Via San Michele degli Scalzi, 46, 56124 Pisa PI, Italia

Via San Michele degli Scalzi, 46, 56124 Pisa PI, Italia

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

X