febbraio, 2018

27feb19:0021:30Paris - Assemblea Potere al Popolo Parigi - verso il 4 marzo ed oltre#accettolasfida

more

Dettagli evento

IT (version française plus bas)

Potere al Popolo Parigi: verso il 4 marzo ed oltre!
Il 27 febbraio dalle ore 19 ci vediamo alla seconda assemblea di Potere al Popolo Parigi!

Siamo emigrate e emigrati italiani in Francia. Giovani e meno giovani, studenti, lavoratori, disoccupati. Ci troviamo qua tra Parigi e banlieue rincorrendo sogni, progetti o anche solo il miraggio di un salario dignitoso. Siamo attivisti, militanti, comuni cittadini. Alcuni magari delusi da avventure politiche precedenti, tutti che ancora guardiamo all’Italia con la voglia di mettere le nostre energie in gioco per costruire un’alternativa politica veramente di sinistra che possa davvero cambiare il nostro paese e ridarci un’orizzonte di speranza. Stanchi di sentirci esclusi e tagliati fuori da quello che succede nel nostro paese, anche noi abbiamo deciso di accettare la sfida lanciata da Potere al Popolo e dai ragazzi dell’Ex-Opg di Napoli!

Il 27 febbraio ci incontriamo per la seconda volta in assemblea territoriale di Potere al Popolo a Parigi. Sarà l’occasione di presentare il nostro movimento ad altre realtà politiche e sociali di Parigi e banlieue, di discutere del nostro programma di lotta e di iniziare un percorso di lotta che andrà ben oltre il 4 marzo! Lanciamo un invito a tutti gli interessati e simpatizzanti nella regione, italiani e non, ad unirsi a noi per continuare di costruire insieme la folle avventura di Potere al Popolo anche al di qua delle Alpi.

Vi aspettiamo!

***************************

Come cambia lo scenario politico italiano? Nasce Potere al Popolo!

L’anno passato è stato calcolato che più di 250,000 italiane e italiani hanno lasciato l’Italia, un tasso di emigrazione alto quasi quanto fu durante l’immediato dopoguerra. E la grande maggioranza di questi sono giovani; i figli e le figlie della crisi. Derubati della possibilità di un lavoro dignitoso, di condizioni di vita dignitose, un’educazione adeguata, derubati di un futuro, la nuova generazione lascia casa e famiglia troppo spesso non per volontà ma perché non ha altra scelta. Potere al Popolo è anche il movimento di chi sta fuori dall’Italia ma non si rassegna a questo stato dei fatti, di chi crede che nessuno, in tutto il mondo, deve essere costretto a lasciare il posto dove sceglierebbe di stare. E’ il movimento di chi crede che l’Italia deve essere un paese che offre sicurezza e speranza a tutte e tutti, italiani e non, un paese che accoglie e non respinge, ne chi ci nasce ne chi ci arriva da fuori. Per questo invitiamo tutti gli/le italiani/e emigrati, giovani e non, ad accettare questa sfida con noi, per riprenderci un futuro, per ridare potere al popolo.

Potere al Popolo nasce da una folle idea venuta fuori dai ragazzi e dalle ragazze del centro sociale occupato Je so pazzo di Napoli (http://jesopazzo.org/ ). Parlavamo di cosa stava accadendo in Italia. Ci guardavamo intorno e vedevamo il Paese scivolare sempre più a destra. Vedevamo gli effetti del Jobs Act, la Buona Scuola che, con l’alternanza scuola-lavoro costringe gli studenti a lavorare gratis nelle aziende, il Ministro Minniti firmare accordi con le autorità libiche perché trattenessero i migranti in prigione; li abbiamo sentiti parlare di invasione di immigrati, mentre ancora oggi sono più gli italiani, giovani e meno giovani, che vanno via, che i migranti che arrivano in Italia; li abbiamo visti continuare a tagliare i fondi per la sanità, per l’Università e la ricerca, per i trasporti, mentre aumentavano quelli destinati alle spese militari. Poi ci chiedevamo se ci fosse qualcuno pronto a farsi carico delle nostre esigenze, qualcuno sinceramente intenzionato a dare una svolta al nostro Paese. La risposta era chiaramente no.

E allora abbiamo pensato di fare una follia: perché non ci candidiamo noi? Chi meglio di noi, giovani, donne, precari, studenti, disoccupati può sapere di cosa abbiamo bisogno? Chi meglio di noi, che lottiamo ogni giorno nei nostri luoghi di lavoro e nelle strade, che pratichiamo quotidianamente solidarietà, accoglienza e mutualismo, può rappresentare gli interessi di questo popolo sfruttato e oppresso?

In poco tempo Potere al Popolo (https://poterealpopolo.org/ ) è diventata una realtà: una lista fatta di comunità in lotta, partiti, sindacati di base, singoli militanti, tutti pronti a mettersi in gioco per rilanciare una proposta veramente alternativa e radicale. Nel giro di un paio di mesi, su tutto il territorio nazionale sono state organizzate più di un centinaio di assemblee territoriali (https://poterealpopolo.org/territori/ ) e il 17 dicembre ci siamo rivisti a Roma per la seconda assemblea nazionale con un migliaio di persone (https://poterealpopolo.org/lanciata-lista-elettorale-potere-al-popolo-comunicato-stampa/ ). Con i contributi arrivati dalle assemblee territoriali abbiamo scritto il nostro programma: poche parole, ma chiare, forti e radicali (https://poterealpopolo.org/potere-al-popolo/programma/ ).

Ci presenteremo alle elezioni di Marzo 2018. E però non intendiamo fermarci lì. In fondo, più e meglio del nostro programma parlano le decine di attività e di lotte nelle quali tutt* noi siamo impegnat* giorno per giorno. E che certo non intendiamo abbandonare dopo questa tornata elettorale. Anzi, vogliamo che Potere al Popolo diventi un moltiplicatore di forze, un “luogo” nel quale sempre più numerosi possiamo riconoscerci e organizzarci, immaginare e costruire il nostro futuro.

___________________________________________________________________

FR

Paris relève le défi !
Rendez-vous le 27 février à partir de 19h à la seconde assemblée de Potere al Popolo (Pouvoir au Peuple) Paris !

Nous sommes les émigré.e.s italien.ne.s en France. Jeunes et moins jeunes, étudiant.e.s, travaileur.se.s, chômeur.se.s. Nous nous sommes retrouvé.e.s ici, à Paris et en banlieue, à la poursuite de nos rêves, de nos projets ou simplement du mirage d’un salaire décent. Nous sommes des activistes, des militant.e.s, et de simples citoyen.ne.s. Déçu.e.s pour certain.e.s par des aventures politiques passées. Nous songeons tou.te.s encore à l’Italie avec l’envie d’investir nos énergies dans la construction d’une alternative politique véritablement de gauche, qui puisse réellement changer notre pays et nous redonner foi en l’avenir. Fatigué.e.s de nous sentir exclu.e.s et coupé.e.s de ce qui se passe dans notre pays, nous avons décidé nous aussi de relever le défi lancé par Potere al Popolo et par les camarades du centre social ex-OPG de Naples !

Le 27 février, on se retrouvera à nouveau à Paris lors de la deuxième assemblée territoriale de Potere al Popolo en Ile-de-France. Ce sera l’occasion de présenter notre mouvement aux autres forces politiques et sociales présentes à Paris et en banlieue, de discuter de notre programme de lutte, et de mettre en place un parcours de lutte qui s’étendra bien au-delà du 4 mars ! Nous invitons tou.te.s les intéressé.e.s et les sympathisant.e.s de la région, italien.ne.s ou non, à nous rejoindre pour continuer de construire ensemble la folle aventure de Potere al Popolo jusque de ce côté-ci des Alpes !

Nous invitons particulièrement les militant.e.s français.es à se joindre à nous dans cette aventure. Et ce, pour plusieurs raisons. La première : en bon.ne.s internationalistes, nous pensons « Potere al Popolo » comme l’expression italienne des mouvements d’émancipation qui s’élèvent partout, dans tous les pays européens, contre les politiques néo-libérales, sécuritaires et racistes qui les assaillent. Il est donc urgent de commencer à se rencontrer ! Ensuite, et c’est la deuxième raison, parce que « Potere al Popolo » n’est en aucun cas une « bulle électorale ». Le choix – pour le moins éloigné de notre tradition politique, d’ailleurs – de se jouer la partie électorale [élections législatives du 4 Mars 2018] est le fruit d’une mûre réflexion de la part de militants qui résistent quotidiennement, aux 4 coins de l’Italie, à l’approfondissement de la barbarie sur leur territoire, via la pratique de la solidarité, de l’auto-organisation, de l’éducation populaire, via l’expérimentation d’alternatives et bien sûr par les luttes concrètes. Quelle que soit votre opinion sur la politique électorale, nous vous invitons à venir découvrir et débattre des raisonnements stratégiques qui ont été les nôtres dans le contexte spécifique de la politique et de l’histoire italiennes. Mais surtout, puisque nous continuons et continuerons de faire ce que nous avons toujours fait après le rendez-vous aux urnes, nous aimerions que cette assemblée soit l’occasion d’échanger nos pratiques contestataires et de mutualiser nos expériences de terrain sur tous les fronts de bataille sociaux et écologistes que nous savons être communs à nos deux pays.

Nous vous attendons nombreu.x.ses !”

Ora

(Martedì) 19:00 - 21:30

Luogo

Maison des Associations de Montreuil, 50 avenue de la Résistance

Maison des Associations de Montreuil, 50 avenue de la Résistance

X