maggio, 2019

16mag17:3023:30Grosseto - Dove stiamo andando? Dibattito con Giorgio Cremaschi#accettolasfida

more

Dettagli evento

ORE 17:30 Dibattito con Giorgio Cremaschi
a seguire dalle 21:30
DJORGIA MELHONEY Dj set
techno queer project / phuture dancefloor antifa
______________________________________
Il 26 Maggio si terranno le elezioni per il rinnovo del Parlamento Europeo. Come Potere al Popolo! abbiamo scelto di non candidarci, ma continuiamo nel nostro lavoro di analisi, e ci domandiamo: quali prospettive di classe si possono intravedere, anche attraverso il prossimo passaggio elettorale?

Di fronte a una crisi sistemica del capitale, le soluzioni proposte da Bruxelles non hanno fatto altro che accentuare le diseguaglianze sociali e la repressione, quest’ultima sempre più stringente nei settori popolari.

Il quantitative easing non ha fatto altro che aumentare la liquidità nelle casse delle grandi banche private, senza aver avuto un minimo di impatto nell’economia reale; ennesima dimostrazione di quanto l’architettura politico-economica europea vada continuamente a distribuire ricchezza in un unico verso: quello dei padroni e dei loro patrimoni finanziari.

In questo quadro, quel è stato il ruolo della governance Lega-M5S?

Le promesse elettorali si sono trasformate in misure estremamente repressive (Decreto Sicurezza) e di continuazione di politiche di mantenimento della povertà (reddito di cittadinanza). Qui emerge evidente la continuità con il PD, che ha aperto con Minniti all’escalation repressiva verso i migranti e le lotte sociali nel nostro paese, e attraverso il Reddito d’inclusione, perpetrando condizioni di marginalità ed esclusione delle classi popolari.

Allo smantellamento dello stato sociale e alla stretta data dal Fiscal Compact e dal Pareggio di Bilancio, che prevederà l’aumento delle tasse indirette nella prossima finanziaria, si risponde con l’aumento degli armamenti e con le campagne imperialiste in Nord Africa, nella prospettiva della costruzione di un esercito europeo sempre più indipendente dalle influenze americane.

In questo quadro, nel cuore del Centro Europa, il popolo francese è in piazza da 6 mesi. A dimostrazione di quanto la contraddizione del potere capitalistico continentale stia esplodendo, e ricordando alle popolazioni più in difficoltà quanto l’aggregazione in funzione di lotta di classe rappresenti uno dei pochi terreni dove è possibile cercare un effettivo riscatto sociale.

Quello che ci chiediamo, e a cui cercheremo di trovare delle risposte il prossimo 16 maggio è: per cosa stiamo andando a votare? Dove stiamo andando?

Evento Facebook

Ora

(Giovedì) 17:30 - 23:30

Luogo

Circolo Arci Khorakhanè

Via Ugo Bassi, 62 /64, 58100 Grosseto, Italy

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X