Toscana

[Pisa] Presidio per l’immediata liberazione del sindaco di Riace

ARRESTATO MIMMO LUCANO, SINDACO DI RIACE!

Sabato 6 ottobre ore 11 di fronte al Comune di Pisa

Mimmo Lucano, sindaco di Riace, è ancora agli arresti domiciliari, per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. il prefetto di Reggio Calabria Michele di Bari lo ha sospeso dalle funzioni di Sindaco. Il procuratore di Locri Luigi D’Alessio ha dichiarato: “Lo Stato non può autorizzare gli illeciti”. Se non ci trovassimo di fronte ad una situazione drammatica ci sarebbe da ridere…Nella Calabria asfissiata dalla “ndrangheta” e dalle sue logiche criminali, le istituzioni attaccano i simboli della resistenza e della solidarietà: ancora una volta ci vorrebbero indicare come “fuorilegge” gli ultimi e chi li difende.

Sappiamo bene invece quali sono le responsabilità di chi ha lucrato sul fenomeno migratorio, in termini politici ed economici.

Partiti come la Lega, che hanno trasformato il livore razzista e anti immigrati in una fortuna politica, inseguiti affannosamente dal PD e dal M5S, tutti impegnati a contendersi, sulla pelle dei disperati che fuggono da guerre e rapina coloniale una leadership che sfugge sempre più di mano, innescando una spirale pericolosissima per la tenuta democratica del paese, investito da una serie impressionante di attacchi armati contro richiedenti asilo, migranti e poveri, legittimati dalla retorica salviniana.

La legislazione sulla quale si regge questa politica ha un fondamento imprescindibile nella famigerata Legge Minniti – Orlando del precedente governo Gentiloni. Non a caso una delle prime dichiarazioni di Salvini è stata a favore di quella legge, pienamente attuata dal suo governo: l’ultimo decreto su sicurezza e immigrazione è in stretta continuità con quella normativa razzista. Le politiche che stanno trasformando l’Italia in un moderno Sud Africa dell’Apartheid hanno bisogno di capri espiatori. Il Sindaco di Riace è uno di questi.

Facciamo della battaglia per la sua liberazione una bandiera contro la barbarie che incombe, guidata dalle sapienti mani dell’Unione Europea, che mentre ricatta ogni governo con la clava dello spread e delle sanzioni, attraverso i suoi “emissari” locali (Mattarella) si garantisce fidati ministri dell’Economia (Tria sì, Savona no) ma lascia mano libera a ministri degli Interni come Salvini.

Nel giorno della manifestazione che si svolgerà a Riace per chiedere la scarcerazione immediata di Mimmo, sabato 6 settembre, Potere al Popolo! Pisa lancia un presidio di fronte al Comune di Pisa, oggi governato dai leghisti.

Chiamiamo in piazza tutti gli antirazzisti coerenti, quelli che non si fanno abbindolare dalla retorica della “sinistra”, che tenta di rifarsi una verginità proponendo ipotesi oppositive al governo Conte su posizioni ancora più a destra di quelle che pratica il mostro gialloverde. Se vogliamo sconfiggere il razzismo dobbiamo distanziarci sideralmente da questa “sinistra”, intraprendere il lungo cammino dell’insediamento sociale, ricostruendo nel conflitto l’unità degli sfruttati di ogni colore, di ogni paese di provenienza.

Sabato 6 ottobre ore 11 presidio di fronte al Comune di Pisa, in Piazza XX settembre

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X