EsteroNewsTavoli tematiciTavolo Immigrazione e emigrazione

[Parigi] Sans papiers in piazza: se il governo non ci ascolta grideremo più forte!

Dopo la grande manifestazione Foyers, CRA, sans-papiers : nous serons dans la rue le 30 mai! e la partecipazione alla Mobilisation nationale: VERITE ET JUSTICE contro il razzismo di Stato e le violenze della polizia, la Marche des solidarités fa appello a scendere nuovamente in piazza sabato in tutta la Francia sabato 20 juin:Plus nombreux et nombreuses encore avec les sans-papiers. Come Potere al Popolo Parigi aderiamo all’appello, sosteniamo la lotta di tutti/e i/le sans-papiers e migranti e le loro rivendicazioni: regolarizzazione per tutt*, diritto ad un alloggio dignitoso, chiusura immediata dei Centre de Rétention Administrative. Perché se parliamo di razzismo sistematico non dobbiamo solo abolire le statue del passato ma anche un intero sistema razzista e neocoloniale, di oppressione e sfruttamento, che alimenta la guerra tra poveri e la miseria sociale. Per l’ugliaglianza sostanziale dei diritti e per la libertà di tutt*!

Qui la lista completa delle associazioni, collettivi e organizzazioni politiche firmatarie dell’appello lanciato dai collettivi di sans-papiers e residenti dei foyers della Marche des Solidarités.

 

***

 

I/Le sans-papiers e i/le migranti sono stati in prima linea durante la crisi, sfruttati/e nelle peggiori condizioni nei settori che hanno continuato ad operare (pulizia, consegne, edilizia, servizi alla persona, ristorazione…) o hanno perso il lavoro senza la tutela della cassa integrazione, detenuti/e nelle Centre de Rétention Administrative (CRA), vivendo per strada o in alloggi spesso precari e insalubri.

 

Il rifiuto del governo di regolarizzare tutti/e i/le sans-papiers per dare loro accesso ai diritti e alle condizioni che permetterebbero loro di lottare contro la propagazione del virus, di chiudere i centri di detenzione e di requisire gli edifici e le abitazioni vuote per ospitare tutti i senzatetto e i le persone in condizioni abitative fragili ha evidenziato l’ipocrisia del suo discorso “sanitario”. Con la sua volontà di ignorare il loro contributo al lavoro che ha reso possibile in questo periodo di emergenza sanitaria e che permette a questo Paese di funzionare ogni giorno, lascia volontariamente i/le sans-papiers sfruttati/e, senza diritti, in una situazione di disuguaglianza e di totale ingiustizia.

 

Tuttavia, la crisi ha dimostrato che queste misure di giustizia e di uguaglianza sono anche misure indispensabili per costruire una società più solidale e più sicura, anche in termini di salute.

 

Il 30 maggio a Parigi, e in più di una dozzina di altre città, migliaia di sans-papiers erano in prima linea nella lotta contro la violazione delle libertà in nome dell'”emergenza sanitaria”. Hanno sfidato il divieto di manifestare a fianco dei sostenitori per chiedere la loro regolarizzazione.

 

Ma non è arrivata nessuna risposta. Quindi se il governo non ci ascolta, grideremo più forte! Ecco perché il 20 giugno facciamo appello a numerose manifestazioni in tutto il paese!

 

Per la regolarizzazione di tutte le persone sans-papiers e migranti, per la chiusura dei CRA e per un alloggio dignitoso per tutti/e! Per la parità di diritti e la fine della discriminazione! Per la libertà!

Related posts
EsteroNews

[PARIGI] VERITA' E GIUSTIZIA PER GAYE CAMARA

EsteroNews

PARIGI. SABATO 26 SETTEMBRE: TUTT* IN PIAZZA PER DIFENDERE IL DIRITTO ALL’ABORTO!

EsteroNewsTavolo Europa

[Parigi] No all'annessione dei territori palestinesi! No all'asfissia di un intero popolo!

Estero

Francia. In piazza per Adama Traoré, contro il razzismo e le violenze della polizia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X