luglio, 2018

03lug21:0023:30Torino - Proiezione del documentario Je so' Pazzo!#accettolasfida

more

Dettagli evento

Il documentario Je so’ Pazzo di Andrea Canova racconta la storia dell’ex Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Sant’Eframo Nuovo, e la sua trasformazione da luogo di ingiustizia , dolore e reclusione a luogo di aggregazione, riscatto sociale e lotta.

Attraverso i ricordi e i diari di un ex detenuto, percorrendo i corridoi che portano a celle umide e buie dove ancora si intravedono giunture dei letti di contenzione, in un’affascinante contrapposizione di immagini, suoni, ricordi, racconti di ieri e di oggi il film ci mostra una testimonianza di quella che fu una struttura carceraria repressiva e sovraffollata, chiusa e abbandonata nel 2008, e una testimonianza diretta di come oggi quell’immenso luogo abbandonato sia diventato, grazie al collettivo Je so pazz che lo ha occupato e restituito alla comunità, uno spazio di condivisione, socialità e libertà : mai questo luogo era stato tanto aperto e vissuto dal quartiere che trova qui teatro, ambulatorio, campo di calcetto, palestra , camera del lavoro ma anche spazi per doposcuola, laboratori didattici e creativi, sportelli di mutuo soccorso.

A seguire ci sarà uno spazio per riflessioni e interventi aperto a tutti.

Come tavolo Sanità di Potere al Popolo Torino abbiamo iniziato una riflessione sul tema della salute mentale, a partire dal quarantennale della Legge Basaglia, avvalendoci di contributi di singoli e associazioni che descrivono un quadro della situazione che non può non chiamarci alla mobilitazione. Il nostro è soprattutto un invito a tutte le realtà del territorio attive sul tema, a studenti, specializzandi e lavoratori del settore per dare vita insieme a un coordinamento di lotta che crei percorsi di mobilitazione sul diritto alla salute mentale, per affermare una pratica dell’aiuto non più basata sui luoghi di reclusione e allontanamento e su trattamenti che non tengono conto della libertà e della dignità delle persone.

Ma non vogliamo fermarci a questo, vogliamo guardare anche al di là dei problemi specifici e andare lì dove ci sono per noi le cause profonde della malattia: la salute mentale passa anche attraverso il diritto alla casa e il diritto al lavoro per tutti, il diritto a una socialità tra le persone non mercificata e davvero solidale, il diritto a vivere in contesti (famiglia, lavoro, città) non basati sull’oppressione, sull’individualismo e sulla competitività. La società capitalista attuale, che mette al centro il profitto ed è basata sullo sfruttamento, ammala perché propone come normali disoccupazione, precarietà e discriminazione ed è per questo che va abbattuta per crearne una nuova basata sulla solidarietà e che riponga al centro gli uomini e le donne, il loro benessere e la loro dignità.

Ora

(Martedì) 21:00 - 23:30

Luogo

Caffè Basaglia

Via Mantova, 34, 10153 Torino

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X